Trasporti, abbonamenti non goduti. La Regione: 'Informazioni chiare dopo DL Rilancio'

Una nota dell'ente chiarisce che saranno date indicazioni dettagliate sulle modalità di 'ristoro' degli abbonamenti non goduti dopo la conversione in legge del 'decreto rilancio'

La Regione Toscana, come annunciato nei giorni scorsi, ristorerà i pendolari che non hanno goduto dell’abbonamento sui mezzi di trasporto pubblico per l’emergenza Coronavirus. Questo grazie ai fondi stanziati dal Governo con il dl Rilancio, che dovrà essere convertito in legge dal Parlamento nei prossimi giorni.

Per questo motivo, la Regione invita i pendolari a non recarsi anzitempo agli sportelli delle aziende di trasporto, rischiando inutili affollamenti, dal momento che la modulistica per fare la domanda di ristoro sarà disponibile solo successivamente alla conversione in legge del decreto governativo. Sarà quindi cura della Regione dare indicazioni più dettagliate al momento opportuno.

Tutte le info aggiornate sul nostro speciale 'Muoversi in Toscana' 

17/05/2020