Il Mugello ricorda il terremoto del 1919 e i suoi cento morti

È passato un secolo dal sisma di quel 29 giugno che distrusse il Mugello causando 100 morti e 400 feriti. Domenica il paese ricorderà quel momento con eventi e mostre, tra scienza e memoria

Un secolo. Tanto è trascorso da quel 29 giugno 1919, quando un terribile terremoto colpì l'Appennino Tosco-Emiliano e soprattutto il Mugello. Epicentro fu il paese di Vicchio, la magnitudo - proporzionalmente con la scala attuale - fu di magnitudo 6.2. L'epilogo fu devastante: più di cento morti, quattrocento feriti e migliaia di persone rimaste senza una casa.

Ora, in occasione della ricorrenza del centenario, per domenica prossima, 29 giugno, la Città Metropolitana di Firenze, l'Unione dei Comuni del Mugello e il Comune di Borgo San Lorenzo hanno organizzato una giornata di commemorazione presso Villa Pecori Giraldi, a Borgo San Lorenzo.

Alla giornata parteciperanno tutte le componenti dei vari livelli istituzionali del sistema di Protezione civile (Dipartimento Nazionale, Regione Toscana, Prefettura di Firenze oltre ai comuni coinvolti del Mugello e della Val di Sieve), i vigili del fuoco, i volontari, gli ordini professionali, Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) e gli istituti che a livello nazionale si occupano di prevenzione e del rilevamento dell'attività sismica.

Il programma prevede numerose attività. Dopo il saluti istituzionali (ore 10), seguirà l'inaugurazione della mostra "Mugello 1919: cento anni fa un terremoto... memoria e scienza", che resterà aperta fino al 31 ottobre. Alle 17.06 il suono della sirena dei vigili del fuoco ricorderà la scossa di terremoto e avverrà l'atteso momento commemorativo del sisma di 100 anni fa.

Numerosi gli eventi a corredo della giornata, ricca di appuntamenti e laboratori. In programma il campus della Protezione Civile con attività informative negli stand, simulazioni di interventi in emergenza nell'area dedicata, attività ludiche per bambini, un'edizione speciale di "Io non rischio", un punto informativo per connoscere i rischi dei luoghi in cui vivi ed essere preparato ad affrontarli grazie a "iRisk?". E poi, ancora, l'esposizione di mezzi storici dei vigili del fuoco, un'edizione speciale di "Pompieropoli" e lo stand con la riproduzione della sala di sorveglianza sismica dell'Ingv.

Info e programma
http://mugello1919.cittametropolitana.fi.it

26/06/2019