Consegna a domicilio: 6 app che aiutano a gestire gli ordini

di Marta Mancini

Anche in Toscana sono molte le tecnologie che supportano le aziende (ristoranti, botteghe, farmacie e non solo) nel realizzare un vero e proprio e-commerce, vendere online e registrare le richieste

In questo momento di crisi dovuta al Covid-19, spopolano le app che aiutano le imprese toscane non solo a gestire gli ordini online, ma anche ad organizzare la consegna della spesa a domicilio. Abbiamo deciso di raccoglierne alcune, con la speranza che possano supportare la gestione delle aziende e che possano indicare agli utenti un modo alternativo e sicuro di fare acquisti.

1) Consegne a casa è uno strumento nato dall'idea di due giovani realtà lucchesi che hanno deciso di mettere a disposizione il proprio tempo per aiutare le attività del settore agroalimentare ad organizzare il proprio lavoro. La piattaforma, infatti, aggrega in unico spazio commercianti e facilia l’organizzazione degli ordini delle consegne a domicilio (per il momento nel territorio di Lucca).

2) Telaportoio è un portale online che consente all’utente di trovare il negozio più vicino che offre il servizio di consegna a domicilio. Il progetto nasce come iniziativa esclusivamente solidale e risponde alla necessità di ridurre al minimo gli spostamenti degli italiani e al contempo di contribuire a sostenere i piccoli negozianti per la consegna a domicilio.

3) Vicinoesicuro.it è un altro progetto, completamente gratuito, che offre una mappa navigabile di tutte le attività che intendono effettuare consegne a domicilio: negozi di tutte le tipologie, alimentari, bar, ristoranti, edicole, lavanderie e altro ancora. Navigando sul sito, i cittadini possono scegliere la tipologia di attività di cui hanno bisogno, consultare le informazioni su modalità ed eventuali costi e contattare direttamente l’esercente.

4) In un momento difficile come questo, la piattaforma Tally offre alle piccole botteghe, ai fornai, alle farmacie e ai ristoranti la possibilità di creare una lista digitale dei prodotti da vendere, aggiungere il prezzo, la foto e condividere le informazioni con i clienti che ordineranno a domicilio tramite l’integrazione con WhatsApp.

5) Ristoacasa.net nasce dal'idea di realizzare una vetrina che permettesse alle imprese (pubblici esercizi, bar e ristoranti) di essere visibili e contattabili anche quando non sono nella rete delle grandi piattaforme del delivery. Questo spazio gratuito ha la sola finalità di mettere in contatto aziende e consumatori ma sta già guardando avanti per implementare nuovi servizi.

6) Consegneincasa (da non confondere con il primo servizio menzionato) funziona in maniera simile. Tramite il sito, è possibile ordinare online pranzo, cena o merenda selezionando ristoranti preferiti e zona di consegna. Al momento le località servite in Toscana sono: Massa, Montignoso, Carrara, Fosdinovo, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Seravezza, Camaiore, Viareggio, Lucca, Capannori, Porcari, Pisa, Cascina, Pontedera, Pistoia e Prato.

11/04/2020