Toscana, il 5 novembre sarà tempo di 'Digital Detox Day'

L'iniziativa è della Fondazione Arezzo Wave Italia, realizzata grazie al contributo della Regione Toscana e di altri enti. Giani: 'Recuperare il senso umano dei rapporti e delle relazioni'

Via smartphone, tablet, chat, con l'obiettivo di sensibilizzare ragazzi e famiglie sulle nuove dipendenze digitali. Con questo spirito si terrà il 5 novembre prossimo, in Toscana, il primo Digital Detox Day, un'iniziativa della Fondazione Arezzo Wave Italia, realizzata con il contributo di Regione e Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con il Comitato regionale per le comunicazioni.

“Il 5 novembre sarà il giorno in cui tutti si distaccano da questi strumenti, per ritrovare la loro dimensione umana - ha commentato il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, nel corso della presentazione dell'evento, a Firenze.  “La dipendenza dagli strumenti on line di comunicazione di massa, quindi social, sta diventando un problema”, ha continuato il preidente  -occorre quindi “ritrovare un equilibrio”. 

“Questo straordinario strumento che è il telefonino, con tutte le sue potenzialità, è legato a insidie che possono portare, già adesso, a parlare di ‘detossificazione’ - ha ribadito invece il presidente di Corecom Toscana Enzo Brogi. Questo è il tema su cui Arezzo Wave ha voluto invitarci a riflettere utilizzando un progetto assolutamente originale e molto bello”. 

Brogi ha poi ricordato un'iniziativa, sul tema, promossa dall'ente di cui è alla guida, ossia “il progetto per lanciare nelle scuole medie della Toscana un percorso formativo per i ragazzi, fatto da Corecom in collaborazione con Istituto degli Innocenti, Regione Toscana, Polizia postale e ufficio scolastico regionale, per arrivare al rilascio di un patentino. Per avere più consapevolezza quando navighi”. Insomma, “così come avviene con il motorino, prima di guidare si fa un corso di formazione”.

23/07/2019