GLI STUDENTI DELL'UNIVERSITÀ DI PISA AL LAVORO SUL PRIMO VEICOLO DRIVERLESS

Gli studenti dell'Università di Pisa al lavoro sul primo veicolo driverless

La squadra E-Team dell'Ateneo pisano sta mettendo a punto una vettura senza guidatore, il nuovo trend tecnologico del settore

L’E-Team, la squadra corse dell’Università di Pisa formata da studenti, si adegua al trend tecnologico del momento che sta rivoluzionando il settore dell’auto: realizzare vetture driverless, ossia senza guidatore. La Formula SAE – la competizione internazionale che vede misurarsi tra loro monoposto progettate e sviluppate da studenti universitari - ha recentemente introdotto per le auto di questo tipo un’apposita categoria, che per ora ha visto classificarsi solo squadre straniere, essendo questa opzione ancora poco praticata in Italia.

Dal maggio al dicembre 2019 l’E-Team dedicherà i propri sforzi alla progettazione e alla realizzazione di un veicolo a guida autonoma competitivo che, se tutto andrà secondo i piani, dovrebbe scendere in pista nel 2020. Al lavoro dunque la divisione “Driverless” della squadra, composta da una decina di studenti dei corsi di studi in Embedded Computer System, Ingegneria robotica, Ingegneria dei veicoli e Ingeneria meccanica, guidati da Niccolò Mazzatenta, Gabriele Baris e Davide Malatesta.

Il team di studenti dell’Università di Pisa punta sul grande valore ingegneristico del progetto e, allo stesso tempo, si fa strada nel mondo dell’innovazione tecnologica. Al momento la divisione Driverless dell’E-Team risulta impegnata nella prova di un simulatore che sia in grado di testare gli algoritmi di controllo e i modelli del sistema.

06/02/2019