Internet veloce a Greve in Chianti: fibra anche a Strada e Chiocchio

Sono in fase di realizzazione i lavori sulla rete telefonica a cura di Tim. Il vicesindaco di Greve, Stefano Romiti: 'Un importante investimento". L'assessore regionale Bugli: 'Dobbiamo garantire alla aziende, anche a quelle dei territori più marginali, la possibilità di navigare veloci su internet'

E' una Toscana che prova a correre più veloce ed a rendere i cittadini più connessi, le aziende più competitive, grazie alla rete ed alla banda ultralarga. Un impegno della Regione sancito anche dalla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico, Comuni della Toscana ed Infratel Italia S.p.A. per la realizzazione di reti in fibra ottica per la Banda Ultra-larga.

"Adesso è il momento di correre – ha spiegato l'assessore ai sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli - dobbiamo garantire alla nostre aziende, anche a quelle dei territori più marginali, la possibilità di navigare veloci su internet e farlo un anno prima anziché dopo significa dar loro la possibilità di avere un vantaggio competitivo rispetto alle imprese di altre regioni. La banda ultralarga – sottolinea - deve diventare una priorità e un patrimonio comunale, essenziale per i servizi ai cittadini. La Toscana è stata tra le prime regioni ad investire sulle infrastrutture per abbattere il digital divide. Abbiamo iniziato con la banda larga, per portarla dove il mercato non avrebbe da solo mai investito, e proseguiamo adesso con la banda ultralarga"

Un programma che riguarda anche il Comune di Greve in Chianti, dove sbarcherà a breve la connessione ultraveloce, grazie ai lavori sulla rete telefonica che sta portando avanti Tim. Lavori che riguarderanno anche alcune frazioni del comune, tra cui Strada in Chianti e Chiocchio. Per quanto riguarda le altre frazioni come Dudda, dove ancora non è presente il servizio Adsl e Panzano, località non coperta da fibra, il Comune ha siglato un accordo con la Regione Toscana per lo sviluppo della banda ultralarga

“Greve è uno dei comuni toscani - ha precisato il vicesindaco di Greve Stefano Romiti - che rientra nel quadro dei lavori per l'attivazione della banda ultra larga nelle aree rurali non coperte dall'operatore e ritenute da quest'ultimo non interessanti dal punto di vista economico. Si tratta di un importante investimento sul territorio nazionale sostenuto da fondi europei per lo sviluppo regionale e delle aree rurali che, in base ad una convenzione stipulata dal Comune di Greve con la Regione Toscana, permetterà al progetto di avere attuazione nelle zone più decentrate”.

 

22/06/2017