Quando lo smartphone fa la coda per te: una tecnologia tutta toscana

L'applicativo innovativo si chiama Qathome ed è stato realizzato a Pisa da uno spin off dell'Istituto Tecip della Sant'Anna. Il telefonino avvisa l'utente quando è l'ora di presentarsi in banca, dal medico o in pizzeria, un modo per eliminare ogni tipo di attesa

Secondo le stime ognuno di noi passa circa 100 ore all'anno in coda agli sportelli. Tante, tantissime. Un problema al quale hanno cercato di dare una soluzione Antonello Cherubini e Gastone Pietro Rosati Papini di "Cheros", uno spin off dell'Istituto Tecip, della Scuola Sant'Anna di Pisa. L'innovazione, ancora una volta, prova così a migliorarci la vita. Grazie infatti al sito web QatHome (in italiano "coda a casa") ed alla relativa applicazione per smartphone, sarà possibile "saltare la coda", a farla per noi - con un ticket virtuale - sarà il nostro telefonino. 

Una volta entrati nel sito sarà sufficiente cercare l’attività, visualizzare lo stato della coda e il tempo di attesa stimato e infine prendere il bigliettino online. Il sistema avviserà l’utente quando è il momento di andare allo sportello e la coda reale - in banca, dal medico o al ristorante, sarà ridotta a pochi minuti.

Cheros, per permettere a chiunque di utilizzare questo applicativo (sia cittadini che aziende), ha reso disponibili i propri servizi attraverso una specifica piattaforma informatica open source. Un sistema già testato, ad oggi, dall’Università di Pisa, per gestire le code per l’immatricolazione degli studenti e dalla “Clinica mobile” del Moto GP.

“Siamo certi – spiega Rosati – che Qathome potrà portare commesse a molti imprenditori che non hanno magari le risorse o il tempo per sviluppare il prodotto. Soltanto in Italia ci sono decine di aziende piccole e grandi che vendono sistemi di prenotazione e che adesso potranno commercializzare un servizio di avanguardia con una spesa minima.”

 

Anche se la coda si può fare online, i fondatori si sono assicurati che il sistema fosse compatibile al 100 per 100 con le esigenze degli utenti anziani e con chi non è solito utilizzare lo smartphone. L’azienda spinoff mette dunque a disposizione i propri totem , del tutto simili a quelli tradizionali, ma sincronizzati con la coda online, permettendo agli anziani o agli utenti senza smartphone di fare la coda in modo tradizionale senza accorgersi di nulla.

L’azienda spinoff Cheros Srl, nata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, assicura che il software e i totem sono in grado di gestire tutte le situazioni, dalle più semplici come gli eliminacode tradizionali, alle più complesse con decine di operatori, addirittura uffici in fusi orari diversi, calendari automatici, limiti massimi al numero di prenotazioni quotidiane, gestione automatica dei ritardi, avvisi automatici agli utenti, con una semplice interfaccia web.

 

 Info: http://www.qathome.com/

07/04/2016