Il cristallo innovativo di Empoli vince il premio Primavera d'Impresa

La cooperativa Nuova Cev con il suo cristallo green si è classificata al primo posto nel concorso per le aziende più creative, seguita dai robot indossabili di Wearable Robotics e dalla ErreDue di Livorno

Un cristallo unico al mondo, i robot che aiutano l'uomo e i generatori di gas tecnici: sono questi i tre progetti vincitori del premio 'Primavera d'Impresa 2020', l'iniziativa nata per premiare le aziende più innovative, promossa dalla cooperativa Crisis col patrocinio di Regione Toscana, Comune di Livorno, Province toscane, associazioni di categoria, Università di Firenze, Pisa e Siena, dalla Scuola Normale, dalla Scuola Superiore Sant'Anna e Cnr. Le aziende candidate erano 128, più del doppio dell'edizione precedente.

Al primo posto si è classificata Nuova Cev, cooperativa empolese specializzata nella lavorazione del cristallo soffiato a bocca, un'antica tradizione che si sposa con le tecniche più innovative. Nuova Cev infatti ha proposto un cristallo creato con una tecnica mai usata prima, l'unione di più strati di tre colori diversi: il prossimo passo sarà una linea di prodotti green, riducendo al minimo l'utilizzo del piombo. La cooperativa si è così aggiudicata un consulenza dal valore di 10mila euro per la realizzazione di un business plan e per implementare strategie di marketing efficaci. 

Al secondo posto la Wearable Robotics, spin off della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, che crea dispositivi robotici esoscheletrici sensorizzati, usati in campo industriale e medico, con diversi scopi, come per l'aumento delle capacità umane nell'industria, ad esempio per sollevare carichi pesanti, l'ausilio alla deambulazione di persone disabili o anziane e la riabilitazione motoria per persone neuro lese.
Al terzo posto, la ErreDue spa di Livorno che progetta, realizza e vende in tutto il mondo generatori di idrogeno, azoto e ossigeno per l'industria. 

“È stata un’edizione che ci ha sorpreso – commenta la presidente di Crisis, Cristina Nati – la voglia di ripartire si è tradotta in una maggiore voglia di collaborare, di condividere esperienze e progetti. È questa la forza del nostro network, trovare i punti di contatto tra realtà che operano in campi diversi, ma che hanno in comune il territorio di riferimento e soprattutto la carica innovativa. Le aziende vincitrici rispecchiano bene questa diversità, dalla tipologia di impresa al loro core business, ma possono condividere buone pratiche e metodologie di sviluppo. Lo scopo della rete è aiutare tutte le imprese che ne fanno parte a crescere e a migliorare la loro attività di promozione e marketing."

23/06/2020