A Livorno torna la Coppa Barontini: sfida a remi tra i fossi medicei

Nella serata di sabato 16 anche quest’anno i gozzi dei rioni torneranno a sfidarsi nella storica rievocazione

 

Torna a Livorno la storica Coppa Barontini, appassionante sfida tra i gozzi nei canali medicei: “È una delle manifestazioni storiche e culturali di rievocazione, ma anche di attualizzazione dello spirito livornese. Rappresenta un biglietto da visita di identità della Toscana, come il Palio a Siena, il Calcio storico a Firenze, il Gioco del Ponte a Pisa o la Giostra del Saracino ad Arezzo”. Così il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani si è espresso parlando della Coppa Barontini, la sfida tra gozzi a 10 remi che si disputerà sabato 16 alle 22.15 lungo in fossi del centro di Livorno.

Una sfida suggestiva che, diversamente da tutte le altre gare remiere livornesi, si disputa a cronometro. Le imbarcazioni dei rioni cittadini (gozzi a 10 remi e gozzette a 4 remi, in prove distinte) partono a intervalli stabiliti dallo slargo degli Scali delle Cantine, per completare nel minor tempo possibile un circuito di 3.200 metri che segue l’antico percorso delle merci, che dal vecchio porto mediceo raggiungevano le cantine dei mercanti.

Gli ideali legati alla gara, hanno commentato Claudio Ritorni e Massimiliano Talini dell’associazione Barontini, “sono i nostri elementi di labronicità e sono uniti alla nostra storia e ai valori di democrazia, antifascismo e libertà”, mentre per Francesco Gazzetti si tratta di una “manifestazione che gode di ottima forma agonistica e che dimostra come, quando la città di Livorno si offre con le sue potenzialità e bellezze, risulti vincente e affascinante”.

In concomitanza con la Coppa Barontini si terrà la Notte blu, con iniziative e animazioni nel centro storico e sarà possibile degustare il tipico cacciucco livornese.

07/06/2018