Abbadia, sul Monte Amiata il borgo delle Fiaccole: Natale di riti antichi

La notte del 24 dicembre la tradizionale accensione delle fiaccole, tra canti e musiche popolari. Dal Ponte dell'Immacolata fino a gennaio ricco calendario di eventi, con mercatini, luminarie, concerti ed enogastronomia

Il fuoco è uno degli elementi più suggestivi  e scenografici, denso di significati, soprattutto durante il periodo natalizio in montagna, dove si tengono ogni anno antichi rituali. E’ il caso della città delle fiaccole, Abbadia San Salvatore, borgo toscano sul Monte Amiata che propone tanti eventi  altamente scenografici nei mesi di dicembre e gennaio.

Una delle tradizioni più seguite è proprio quella delle fiaccole, cataste di legna a forma piramidale che si levano al cielo in attesa della mezzanotte del 24 dicembre, ora in cui vengono incendiate: un rito antichissimo che coinvolge l’intera popolazione e che si tramanda di generazione in generazione. Tra canti e musiche popolari, Abbadia brulicherà di tremule luci nella notte d’inverno, illuminando magicamente il Natale.

Così, per una notte intera, l’intero paese si ritroverà nelle strade a rinnovare conoscenze e amicizie, mentre le cataste di legna bruceranno fino all'alba. Piccoli chioschi, organizzati accanto ai fuochi, offriranno poi dolci tipici e vin brulé.

 

Gli eventi sulla montagna toscana iniziano però ancor prima della vigilia: tra questi, il 4 dicembre, si terrà la commemorazione di Santa Barbara, protettrice dei minatori. Per l’occasione si unisce ai festeggiamenti anche l’inaugurazione del Museo Multimediale di Abbadia, che andrà ad arricchire e completare il Museo Minerario, con un allestimento assolutamente esclusivo che sfrutta parte della celebre miniera di cinabro del Monte Amiata.

(Il Museo Minerario di Abbadia San Salvatore)

Per il ponte dell’Immacolata, tra il 5 e l’8 dicembre nel cuore del paese si terrà invece la cerimonia di accensione delle luminarie, che accompagna l’inizio della costruzione delle tradizionali Fiaccole. In questi giorni saranno tante le attrazioni per famiglie e bambini dalla Casa di Babbo Natale fino alla carrozza dei cavalli.

Ma le feste di Abbadia San Salvatore continuano ben oltre il Natale: il 31 dicembre si festeggerà l’arrivo del 2016 con il “Capodanno in Piazza” e il 1 gennaio avrà luogo il consueto “Concerto di Capodanno” nella suggestiva Abbazia del San Salvatore. 

Tutti i giorni e in particolare nei fine settimana le mostre di presepi, gli eventi e le animazioni si susseguiranno senza sosta. Già dal 5 dicembre prenderanno il via i mercatini di Natale, un vero e proprio trionfo di profumi e sapori fatto di prodotti enogastronomici locali e tradizionali, ma anche artigianato tipico e decorazioni . Durante tutto il periodo sarà anche possibile gustare piatti della tradizione locale, grazie all'iniziativa “Natale a Tavola” nella maggior parte dei ristoranti del paese.

 Ti potrebbero interessare anche:

Siena, rivive il mercato trecentesco: il Medioevo in Piazza del Campo

Mercatini di Natale in Toscana La mappa degli appuntamenti più belli

Trekking Urbano: #SienaFrancigena Autunno con i sapori contadini

 

 

 

22/10/2015