Affitti turistici: in Toscana arriva il codice identificatore per chi affitta

La Regione per prima in Italia introduce l'obbligo per i locatori di registrarsi su un portale online

In arrivo una rivoluzione per gli affitti turistici in Toscana. Da oggi infatti la Regione, prima in Italia, assegnerà un codice identificativo per ogni locatore e ha predisposto un portale unico cui si accede dal sito della Regione al link http://www.regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche per ottemperare all'obbligo introdotto dalla legge regionale che riguarda la comunicazione al Comune (art.70 Legge Regionale 86/2016 "Testo unico del sistema turistico regionale") dei dati degli alloggiati nelle strutture non alberghiere. Siano quindi affitti brevi o lunghi in abitazioni prenotati sul web o tramite agenzia.

L'obbligo scatta da oggi venerdì primo marzo e chi concede in locazione uno o più alloggi con finalità turistiche deve effettuare la comunicazione, entro trenta giorni dalla stipula del primo contratto di locazione. Una volta effettuata la comunicazione non sono richiesti ulteriori adempimenti al locatore.

"L'obbligo di comunicazione – spiega l'assessore regionale al Turismo Stefano Ciuoffo – risponde alla necessità che le amministrazioni hanno di avere un quadro conoscitivo del fenomeno delle locazioni turistiche, utile ai fini statistici, ma anche per poter meglio calibrare le politiche sul territorio. Ad oggi sono consultabili per la Toscana oltre 60.000 annunci online che offrono locazioni turistiche in ogni zona. Il fenomeno è rilevante per le grandi città d'arte e la costa ma oramai si è diffuso su tutto il territorio regionale. Ci siamo dotati di un sistema telematico con un punto di riferimento web semplice per tutti, il sito della regione, in modo tale che ci sia la massima semplicità nella rintracciabilità del portale dove adempiere agli obblighi in comune accordo con tutti i comuni capoluogo e la città metropolitana di Firenze."

01/03/2019