ANTICHE CAMELIE DELLA LUCCHESIA: UN ANGOLO DI GIAPPONE IN TOSCANA

di Ilaria Giannini
Antiche Camelie della Lucchesia: un angolo di Giappone in Toscana

Per quattro weekend dal 16 marzo al 7 aprile torna la mostra nel Borgo delle Camelie, nel comune di Capannori: l'unico luogo in Italia dove fioriscono mille specie diverse di camelie e si coltiva il tè

Torna per quattro fine settimana nel comune di Capannori la Mostra Antiche Camelie della Lucchesia, che compie trent’anni e presenta un programma ricco di iniziative speciali. L’appuntamento è per il 16-17 marzo, 23-24 marzo, 30-31 marzo e 6-7 aprile nel Borgo delle Camelie, ovvero i due paesi di Pieve e Sant'Andrea di Compito, che sin dall’Ottocento accolgono mille specie diverse di camelie da tutto il mondo. Nel momento della fioritura il Borgo delle Camelie si tinge di milioni di sfumature diverse, dal rosso acceso al rosa delicato, e i prati si trasformano in tappeti fioriti.
La mostra è un’occasione per visitare questo angolo di Toscana che somiglia un po’ al Giappone: qui infatti si coltiva anche il tè, nell’Antica Chiusa Borrini che è una delle pochissime piantagioni presenti in Italia.

Il Borgo delle Camelie
Il Borgo delle Camelie

Ogni weekend sarà dedicato a un tema diverso. Il primo metterà al centro la botanica, con iniziative dedicate ai bonsai e naturalmente la possibilità di visitare il Camellietum, il giardino che ospita soltanto camelie tra cui molti rari cultivar.
Il secondo weekend durante la mostra si terrà anche la Fiera Internazionale del Tè,
con la possibilità di degustare e acquistare i diversi tipi di tè e di assistere alla Cerimonia del Tè in stile giapponese, cinese e coreano.
Nel terzo fine settimana sarà invece la volta della mostra mercato di prodotti tipici locali in collaborazione con Slow Food, dove assaggiare e comprare olio, miele, formaggi, salumi e molto altro. L’ultimo fine settimana, quello di aprile, è dedicato alla musica con concerti di band e musicisti locali.

05/03/2019