Buyer da tutto il mondo per scoprire la Toscana del turismo

115 operatori toscani e 138 buyer internazionali si incontrano a Firenze il 23 ottobre. Ciuoffo: 'Si rinnova un appuntamento utile per gli addetti del settore per le opportunità di business che offre'

Tutto pronto per l'edizione 2019 di Buy Tuscany che si terrà a Firenze il 23 ottobre, nella cornice dell'hotel St. Regis. L'obiettivo principe è quello di promuovere la destinazione Toscana e con questo intento Regione e Toscana Promozione Turistica porteranno in città  138 buyer che si incontreranno con 115 operatori locali.

“Si rinnova – afferma l’assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo Stefano Ciuoffoun appuntamento molto utile per gli addetti del settore in Toscana per le opportunità di business che offre. Dopo 11 edizioni stiamo sempre più cercando di far conoscere ai tour operator la Toscana in base ai vari segmenti di interesse che rappresentano. Si specializza l’offerta per andare a intercettare le specifiche motivazioni di viaggio dei turisti. Il prossimo anno con l’edizione itinerante del Buy Tuscany faremo un meritato focus sul settore termale: la Toscana è la regione con il maggior numero di terme in Italia e il nostro impegno, dopo 4 edizioni mirate sulla costa, sarà sul rilancio e valorizzazione di un settore altamente caratterizzante la Toscana”.

3 le macro-aree suddivise per prodotto turistico e corrispondenti alle tipologie d’offerta Leisure – Art Cities&Towns, Country&Flavours (agriturismo, turismo wine&food), Relax&Wellness, Sun&Sea, Active&Outdoor, Luxury & Wine Resort – riservata a hotel 5*, residenze d’epoca/castelli/dimore storiche, società di servizi a supporto del segmento lusso- aziende vinicole dotate di strutture ricettive 5* e 4* superiore –  e, infine, Wedding – società di servizi a supporto del segmento wedding.

“Il Buy Tuscany – dichiara di Direttore di TPT, Francesco Palumborappresenta pienamente la mission di Toscana Promozione Turistica: la promo-commercializzazione dell’offerta turistica regionale, al fianco degli operatori turistici, nel contesto di un lavoro tecnico sulla domanda. La Toscana ha la possibilità e l’ambizione di crescere ancora, non tanto e non solo in numeri, quanto nella redditività e in benefici del turismo per la filiera ed i territori: con il Buy Tuscany puntiamo su prodotti che promettono margini di crescita e di sviluppo allargato”.

L’occasione del Buy Tuscany autunnale è utile anche per ri-lanciare il momento ‘on the road’, interessato da importanti cambiamenti: approfondita la Costa Toscana, attraverso le precedenti edizioni organizzate in Maremma, Isola d’Elba, Versilia e Costa degli Etruschi, quest’anno il Buy Tuscany on the Road, previsto a marzo 2020, verrà dedicato al Sistema Termale Toscano, e all’indotto collegato, con una due giorni tra Saturnia e Chianciano Terme.

Il settore termale, sia curativo che benessere, è uno dei prodotti turistici toscani maggiormente apprezzati dal turismo internazionale, nazionale e locale. In Toscana si trovano 32 stabilimenti termali tra pubblici e privati di cui la maggior parte offre servizi di target medio alto e/o lusso.

 

 

15/10/2019