Dal safari nei vigneti alle electric bike: il turismo a Firenze riparte con 40 esperienze

‘Firenze 2020: vai sul sicuro, scegli la bellezza’, online i primi 40 pacchetti per nuove esperienze in città e nell’ambito fiorentino

Una Firenze diversa dal solito, che vuole consigliare ai visitatori percorsi nuovi, al di fuori del turismo tradizionale e 'di massa'. È questo l'obiettivo dei primi pacchetti della campagna 'Firenze 2020: vai sul sicuro, scegli la bellezza'. Tra le proposte l'active tourism su biciclette elettriche in notturna, il safari tra i vigneti, le visite ai giardini privati, la Firenze degli innamorati. 

L'avviso, ancora aperto, individua cinque focus: Active tourism tra natura, sport e outdoor-bike; Slow tourism alla scoperta del territorio, enogastronomia, relax e benessere; luxury e shopping; turismo religioso tra cammini e santuari; arte e cultura, tra short break e viaggi d'arte.

Tra le aree tematiche suggerite per presentare proposte: Firenze in bici; Trekking & cammini; La Firenze dei bambini; Viaggia Green – Alla scoperta di ville, parchi, giardini e del fiume Arno; Andar per cantine – Tour enogastronomici tra Firenze e le sue colline; La Firenze cinematografica: sulle orme dei set e dei luoghi letterari; Made in Florence – Vivi un’esperienza immergendoti nelle tradizioni fiorentine, nei suoi esercizi storici e nei laboratori artigiani; Offerte specifiche per le coppie (Toscana romantica); Proposte detox (natura, terme e benessere); Un giro romantico – Vivi un’esperienza unica nelle Ville Medicee; I luoghi della fede – Turismo religioso; Agricoltura e terme intorno a Firenze; Rimettersi in forma in natura (trekking e outdoor, sport e avventura); Toscana sconosciuta (arte e cultura, Etruschi, siti Unesco); Arte, cultura e percorsi museali. 

"Un intervento che sta dando i primi risultati stimolando la creatività degli operatori nel proporre nuovi pacchetti turistici in grado di accompagnare la ripartenza del turismo interno - ha detto l'assessore al Turismo Cecilia Del Re -. Un buon punto di partenza per rivedere le offerte, non solo alla luce delle nuove prescrizioni per viaggiare in sicurezza, ma anche con l'obiettivo di diversificare le proposte su un mercato che si era troppo omologato, raccontando solo parzialmente il territorio fiorentino e non aiutando la politica di governo dei flussi che l'amministrazione ha intrapreso".

Come ha sottolineato il direttore del Destination Florence convention bureau Carlotta Ferrari "Firenze 2020 è perfettamente in linea con gli obiettivi della nostra piattaforma destinationflorence.com, nata per promuovere un'offerta allargata della città e dell'ambito fiorentino e dare visibilità anche ad una Firenze alternativa oltre a quella più conosciuta"

11/07/2020