Firenze vista dall’alto: alla scoperta delle torri e delle antiche porte

Fino alla fine dell'estate tante occasioni per scoprire questi luoghi inediti, da Torre San Niccolò al baluardo San Giorgio

Un'occasione per vedere Firenze dall'alto e scoprire alcuni tra i luoghi più inediti della città. Proseguono infatti le aperture speciali delle torri, delle porte e del sistema difensivo cittadino, con tante visite guidate in programma fino alla fine dell'estate.

Dal 24 giugno ha riaperto i battenti Torre San Niccolò, “regina” delle torri fiorentine, che sarà visitabile tutti i giorni fino al 30 settembre dalle 17 alle 20 (dal 1 settembre dalle 16 alle 19). L’accesso include sempre la visita guidata, che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo e arrivando a godere di un incredibile panorama sulla città.

Proseguono anche le visite alle altre torri e alle porte cittadine, che vedranno protagoniste fino alla fine dell’estate Torre della Zecca, Porta Romana – anch’esse parte, come San Niccolò, della cerchia muraria fiorentina realizzata a partire dal 1284 per volere della Signoria di Firenze, il cui progetto è legato al nome di Arnolfo di Cambio – e Baluardo San Giorgio, preludio del secondo capitolo di questa storia.

Il Baluardo è infatti parte dell’aggiornamento del sistema difensivo cittadino in età moderna, resosi necessario anche a Firenze per l’avvento dell’artiglieria e delle armi da fuoco. Ed è al Cinquecento, in effetti, che si legano  le due grandi fortezze cittadine: la Fortezza San Giovanni, più nota come Fortezza da Basso e la Fortezza San Giorgio, ovvero Forte di Belvedere, oggi sede di grandi mostre del contemporaneo: attualmente è in corso la mostra Gong. Eliseo Mattiacci.

Entrambe le fortezze sono testimonianze preziose degli interventi di architettura militare promossi nel corso del Cinquecento dai governanti medicei e saranno fruibili per tutta l’estate, permettendo così ai visitatori di scoprire due nuovi importanti tasselli di una storia che non manca, ogni volta, di riservare nuove sorprese: fra queste gli inediti percorsi sotterranei che corrono sotto la muraglia della Fortezza da Basso.
Da non scordare, infine, la Torre di Palazzo Vecchio e il camminamento di ronda, aperti tutti i giorni.

Per informazioni e orari: www.musefirenze.it

24/08/2018