Gioco del Ponte: a Pisa torna la sfida in costume più attesa

Sabato 29 giugno appuntamento con la tradizionale gara sul Ponte di mezzo tra le due parti della città, Mezzogiorno e Tramontana, con oltre 700 figuranti

Pisa si prepara all'appuntamento più atteso con la tradizione, il Gioco del Ponte, che si svolgerà sabato 29 giugno quando le magistrature della parte nord della città - la Parte di Tramontana - si sfideranno sul Ponte di mezzo, il ponte centrale che unisce la città attraversata dall'Arno, con la parte sud, ovvero la Parte di Mezzogiorno.

Prima della "battaglia", una sfida di forza su un carrello posizionato a cavallo del ponte, sfila il fastoso corteo storico sui Lungarni cittadini, che conta oltre 700 figuranti a piedi e a cavallo, in costume e monture che si rifanno al Cinquecento spagnolo. Il Gioco del Ponte è una manifestazione storico-rievocativa che affonda le sue radici nella tradizione della città, senza che si conosca una precisa data di inizio.

Ne parla addirittura Caterina Benincasa da Siena, patrona d'Italia e d'Europa, nel corso di una sua permanenza in città ospite della nobile famiglia dei Bonconti. Intenta a pregare nella chiesa di Santa Cristina, dove ricevette il dono delle stimmate, la Santa venne distratta da "improvviso strepitio di trombe e tamburi" e le fu spiegato che erano i "signori pisani che si affrontavano nella battaglia del Ponte" e lei rivolgendosi a Dio pregò chiedendo che mai in quel Gioco si verificasse "morte d'uomo".

25/06/2019