IL CARNEVALE DI VIAREGGIO SI VESTE DI ARANCIO CONTRO VIOLENZA SULLE DONNE

Il Carnevale di Viareggio si veste di arancio contro violenza sulle donne

Convegno al Principe di Piemonte e poi sfilata dei giganti di cartapesta arricchita da milioni di cordiandoli color arancio, per sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza

Un fine settimana nel quale i corsi mascherati del Carnevale di Viareggio si coloreranno di arancione per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne. Questa l'iniziativa a cui hanno aderito artisti su invito della Città di Viareggio e della Fondazione Carnevale per sostenere il messaggio di 'Un manifesto per le donne' dal Carnevale di Viareggio. Al riguardo l'artista Giorgio Michetti ha ideato un manifesto simbolo.

Sabato 16 febbraio all'hotel Principe di Piemonte convegno dal titolo 'Sulla violenza non si scherza..' coordinato da Ilaria Bonuccelli, in cui si vorrà giungere ad una Carta di Viareggio con una proposta di riforma del codice penale che prevede l'inserimento tra i 'Delitti alla persona' di un capo dedicato espressamente ai delitti di discriminazione basati sul genere della vittima.

A corollario degli eventi la Fondazione Carnevale darà vita anche ad una campagna sui social con video messaggi, anche di persone celebri. Il messaggio 'No alla violenza di genere' sarà ripreso in occasione del corso mascherato di domenica 17 febbraio. La Fondazione Carnevale invita il pubblico a procurarsi coriandoli arancioni ma anche ad indossare un indumento di colore arancio per immortalare in una foto il messaggio grazie allo staff dell'agenzia Massimo Sestini, una delle più importanti agenzie di fotoreporter al mondo. L'immagine che sarà selezionata dalla Fondazione Carnevale verrà inviata alle più importanti istituzioni mondiali impegnate nel contrasto alla violenza di genere.

16/02/2019