Mercantia, il festival del Quarto Teatro dedicato alla 'Santa Allegria'

Appuntamento dal 10 al 14 luglio 2019 nel borgo di Certaldo: in 'scena' circa 100 spettacoli per sera

Giochi di luci, di specchi, quadri di artisti conmporanei, bolle di sapone e pioggia di petali: ci sarà questo e molto altro a Mercantia la prossima estate, per l'evento dedicato al Quarto Teatro che omaggerà per la sua edizione numero ventidue la 'Santa Allegria'.

Da mercoledì 10 a domenica 14 luglio 2019 si esibiranno a Certaldocirca 80 compagnie per oltre 100 spettacoli per sera – con un progetto europeo (Mysteries & Drolls), ed una coreografia animata fatta da oltre 50 situazioni di arte contemporanea, installazioni artistiche e scenografiche lavorazioni artigianali dal vivo.

Tra le novità del 2019 in tema con il titolo, che spazia tra sacro e profano, la sezione del festival “omaggio a…” con tre artisti diversi che debutteranno con tre lavori di ricerca dedicati rispettivamente a Gabriella Ferri, Fabrizio De Andrè, Jesus Christ Superstar. Le musiche e le parole di Fabrizio De Andrè risuoneranno nella chitarra e voce dei Doppio InCanto, chitarra e voce, con “Le passanti”. Il duo femminile Eviolins, violini e voci, renderà omaggio a Gabriella Ferri con “Dove sta Zazà”. Mentre The Legendary Straniero darà vita alla prima ed unica versione di Jesus Christ Superstar per one man band: un uomo solo per interpretare tutto il musical di Weber e Rice, con uno stile scenico minimalista e graffiante degno erede dello spirito della beat generation.

 

Uno sguardo all’Europa, grazie al progetto Mysteries & Drolls, che vedrà tra i protagonisti le compagnie Tempus Fugit - Festival of Fools (Germania / UK) con “Sketches of live and death of everyman”, dramma sacro di origine fiamminga adattato alla strada che racconta il tentativo dell’uomo comune di sfuggire alla punizione divina; mentre i Maracaibo (Spagna) con “El gran teatro del mundo” rappresenteranno un adattamento della grande opera di Calderòn de La Barca, facendo rivivere la tradizione degli “auto sacramental” medievali.

Ogni spazio, quest’anno, avrà caratteristiche di un vero e proprio mini festival tematico: non ci sarà, ad esempio, uno spazio clown generico, ma uno spazio dedicato alla giocoleria e clownerie giapponesi. Una minirassegna sarà dedicata al performer Marco Buldrassi con cinque spettacoli nei quali si trasformerà da un minotauro ad un cavalcatore di dinoasuri, da un esploratore a bordo di un cammello ad altri esilaranti personaggi on the road. Ci saranno infine ben 10 “giardini segreti” ovvero spettacoli intimi e per pochi spettatori, per chi vorrà “isolarsi” rispetto al clima di contaminazione e mescolanza continua che caratterizza il festival e che vedrà, anche quest’anno, decine di street e marching band irrompere in continuazione per le strade di Certaldo.

Per informazioni:
https://www.mercantiacertaldo.it/

 

30/05/2019