PASQUA IN TOSCANA: 600 FIGURANTI PER LA PASSIONE DI CRISTO A GRASSINA

Pasqua in Toscana: 600 figuranti per la Passione di Cristo a Grassina

Venerdì 19 aprile torna la storica rievocazione in costume che mette in scena la Via Crucis e richiama migliaia di spettatori

Saranno 600 i figuranti in costume per la tradizionale rievocazione storica della Passione di Cristo a Grassina in programma il Venerdì Santo, il prossimo 19 aprile, evento tale da richiamare sempre migliaia di persone. La manifestazione rievoca ogni anno la vita di Cristo e mette in atto una Via Crucis con una suggestiva rappresentazione, di alto significato religioso e di apprezzabile livello artistico-teatrale.

Il programma prevede due momenti. Prima il corteo storico per le strade preceduto dal discorso della montagna e dal processo di Ponzio Pilato a Gesù (ore 21) e poi le scene della vita e della Passione di Cristo sulla collina del Calvario, in località Bubè, con la partecipazione di centinaia di comparse in costume.
La regia della Rievocazione è affidata a Paolo Barbieri che propone anche un omaggio ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, mentre Alessio Antongiovanni curerà la regia del corteo storico.

Tra gli eventi collaterali concerti, mostre e la tradizionale sfida delle vetrine dei negozianti di Grassina. "Negli ultimi quattro anni - spiega in una nota Daniele Locardi, presidente di Cat - abbiamo apportato numerose innovazioni per rendere la rievocazione storica di Grassina sempre più moderna e vicina ai possibili fruitori, sia italiani che stranieri. La determinazione non ci manca per proseguire".

13/04/2019