QUATTRO PONTI DI FIRENZE IN QUATTRO STELE, DALLA TRADIZIONE AL DIGITALE

Quattro stele per raccontare a cittadini e turisti la storia dei ponti fiorentini

Donate dal Rotary club, si rivolgono ai turisti e raccontano la storia dei ponti in italiano e in inglese. La consultazione? Via smartphone

Quattro stele per raccontare a cittadini e turisti la storia di altrettanti ponti di Firenze: Ponte Vecchio, Ponte alla Carraia, Ponte alle Grazie e Ponte Santa Trinita. Le stele sono state donate dal Rotary club di Firenze: quella su Ponte Vecchio, collocata vicino alla fontana di Benvenuto Cellini, con indicazioni in italiano e inglese e Qrcode per la consultazione da smartphone, è stata inaugurata dal sindaco Dario Nardella con il presidente uscente del Rotary Francesco Martelli e il successore Guido Alberto Gonnelli.

«Ringrazio i membri del Rotary, perché con questo progetto che riguarda i punti storici di Firenze noi aiutiamo non solo i visitatori ma soprattutto i fiorentini a conoscere sempre di più è sempre meglio la loro città e il loro patrimonio culturale» ha detto il sindaco. Con l'iniziativa, ha aggiunto, «promuoviamo la miglior conoscenza dei nostri ponti e la cultura del nostro patrimonio, vero strumento di fratellanza e dialogo tra i popoli».

12/10/2018