Ryanair torna a volare da Pisa con 42 rotte per l’estate

di Chiara Bianchini

Dal 21 giugno ripartiranno i collegamenti verso la Puglia e la Sicilia. Dal 1° luglio saranno riattivate le rotte internazionali verso l’Europa

La compagnia low cost, Ryanair, ha annunciato che dal 21 giugno riprenderà i collegamenti da e per l’aeroporto di Pisa. Le prime rotte ad essere ripristinate saranno quelle su Bari e Palermo, mentre i voli su Catania verranno riattivati dal 23 giugno.

Si tratta di un inizio graduale a cui seguirà un incremento del numero di rotte e la loro frequenza a partire dal 1° luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020, per un totale di 42 rotte verso l’Italia e l’Europa.

Con l’allentamento delle restrizioni negli spostamenti, la voglia di viaggiare si fa sempre più forte e Ryanair risponde presente ricominciando a collegare la Toscana con il resto dell’Europa, permettendo a tutti i viaggiatori di farsi travolgere dal concentrato di sapori, profumi, torri e castelli che caratterizzano la nostra regione. La ripresa dei collegamenti, oltre a sostenere l’economia e il turismo regionale da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, offrirà anche l’opportunità di favorire i flussi di passeggeri business e vacanzieri dall’aeroporto di Pisa verso le altre regioni italiane, con collegamenti diretti tutto l’anno, e verso le più importanti e gettonate destinazioni europee.

L’operativo da e per l’aeroporto di Pisa include sia destinazioni nazionali – Palermo, Catania, Comiso, Trapani, Cagliari, Alghero, Lamezia Terme, Brindisi e Bari - sia destinazioni internazionali – Bruxelles-Charleroi, Londra-Stansted, Eindhoven, Ibiza, Madrid, Dublino, Barcellona-Girona, Valencia, Parigi-Beauvais, Malta, Budapest, Edinburgo, Göteborg, Lisbona, Manchester, Praga, Siviglia, Berlino, Billund, Bruxelles-National, Cefalonia, Midlands Orientali, Fez, Danzica, Leeds, Bucarest, Glasgow Prestwick, Marrakech, Rodi, Varsavia (Modlin), Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife.

Per Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti: “Il ritorno di Ryanair, nostro storico partner e principale vettore dell’aeroporto di Pisa, è motivo di grande orgoglio e soddisfazione e rappresenterà uno straordinario acceleratore per favorire l’incremento del traffico aereo presso lo scalo di Pisa, che costituisce per la nostra società un asset strategico di fondamentale importanza. La ripresa di voli Ryanair comporterà significative ricadute in termini di indotto economico, occupazionale e, di conseguenza, sociale per il territorio e l’intera regione. La scelta di Ryanair di ripristinare ben 42 rotte testimonia sia l’appeal della Toscana sia il grande lavoro svolto in questi mesi da Toscana Aeroporti per rendere gli aeroporti dei luoghi “covid safe” in grado di assicurare un viaggio sereno ai passeggeri grazie all’attivazione di un protocollo specifico di screening dei passeggeri”.

18/06/2020