Torna in Toscana la magia del Carnevale dei Figli di Bocco

Dal 16 al 24 febbraio il caratteristico borgo di Castiglion Fibocchi sarà invaso dalle maschere con sfarzosi abiti barocchi dal sapore veneziano

Il caratteristico borgo di Castiglion Fibocchi è imbevuto del proprio passato e ciò si palesa anche nelle feste. Una in particolare, ogni anno, inonda piazze e vicoli di questo paese dell’Aretino di un’atmosfera incantata: è il Carnevale dei Figli di Bocco. Le giornate gioiose di questo evento portano con sé una lunghissima storia, che si può leggere a ritroso a partire da questo curioso nome. Chi erano i figli di Bocco? Ma soprattutto: chi era Bocco? Ottaviano Pazzi, detto appunto “Bocco” per il suo aspetto un po’ deforme, era l’antico reggente di questo castello. Ai suoi figli lasciò in eredità l’intera gestione del villaggio, ma anche l’onere di dare il nome a questi tradizionali festeggiamenti.

È quasi certo che questa ricorrenza abbia attraversato i secoli: pare che già intorno all’anno Mille da queste parti ci si divertisse con giornate di carnevale molto particolari e rinomate in tutto il circondario. Ciò che è invece non lascia spazio a dubbi è la bellezza della manifestazione che ancora oggi viene celebrata nel mese di febbraio. Oltre duecento figuranti sfilano agghindanti con sfarzosi abiti barocchi, con il volto celato da maschere colorate ed eleganti che raccontano i vari personaggi. Il posto d’onore è rivestito da Re Bacco, che domina incontrastato e che è l’anima della festa, ma lo seguono regine, principesse, fate, maghi e arlecchini. Questo corteo dal sapore veneziano è accompagnato, oltre che dalla fantasia degli organizzatori e dall’entusiasmo dei visitatori, da tante iniziative collaterali che arricchiscono l’evento: tra le strade di Castiglion Fibocchi si muovono cantastorie, si animano spettacoli di magia e concerti e, al termine, giunge l’atteso momento che premia la maschera più bella.



Le meravigliose maschere e i bellissimi costumi del Carnevale dei Figli di Bocco domenica 17 e domenica 24 febbraio 2019 riusciranno come sempre ad emozionare chiunque a prescindere dall’età e dalla provenienza, in uno spettacolo che sedurrà, fatto di grazia, eleganza, fantasia e colori. Una festa per gli occhi, occhi che nascosti dietro alle maschere vi seguiranno con affascinante mistero.

Molte saranno le novità in questa nuova edizione dove nel regno di “Re Bocco” troverete pittori, scultori, poeti, inventori, che onoreranno con le loro arti il Maestro e Genio Universale Leonardo da Vinci. Artisti circensi, giullari e racconta-storie, re e regine, musici, sbandieratori faranno da cornice allo splendido Corteo Reale dove sfileranno anche sette nuove maschere e costumi, tra i quali un prezioso omaggio alla Gioconda. Le maschere, realizzate dalle sapienti mani artigiane e dalla creatività delle maestre sarte, danno vita ogni anno a questo piccolo borgo che sta diventando sempre più importante e famoso nel mondo. Vi attende uno straordinario spettacolo di luce, riflessi, colori, per tutti gli amanti ed appassionati di fotografia, selfie e social.

Per informazioni:
www.carnevaledeifiglidibocco.it

15/02/2019