Turismo: al via la seconda fase del progetto europeo 'BrandTour'

Cinque partner internazionali provenienti da Spagna, Grecia, Belgio, Olanda e Lettonia visiteranno la nostra regione per conoscere meglio il territorio e gli operatori toscani

I prossimi 29 e 30 ottobre Toscana Promozione Turistica e Regione Toscana – Assessorato al Turismo ospiteranno nell’ambito del progetto europeo “BrandTour” i partner locali dei cinque paesi coinvolti allo scopo di avviarne la seconda fase che li vedrà applicare, ognuno sul proprio territorio, quanto appreso dallo scambio di buone pratiche avvenuto nei precedenti incontri internazionali.

L’incontro si distribuirà su due giornate: durante la prima, presso la Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati in Piazza del Duomo, si terrà una sessione pubblica di interventi dei partner internazionali e di Toscana Promozione Turistica che interverranno descrivendo le azioni che intendono svolgere sui loro territori nella seconda fase di progetto confrontandosi con gli stakeholder e le istituzioni toscane.

Nella seconda giornata, gli stessi partner saranno invitati a visitare di persona gli operatori economici che hanno donato loro, con impegno e dedizione, i contenuti innovativi che porteranno sui loro territori. Durante la prima fase di progetto, della durata di quasi due anni, i partner di Spagna, Grecia, Belgio, Olanda e Lettonia insieme a Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica si sono incontrati regolarmente per condividere le proprie più efficaci innovazioni in ambito turistico ed in campo strategico, marketing e tecnologico arrivando, lo scorso giugno, a confrontarsi in serrati scambi one-to-one per approfondire come queste potessero effettivamente applicarsi ai singoli territori.

L’11 e 12 giugno a Riga infatti, si sono svolti ben 17 incontri di oltre un’ora tra i partner e, ove richiesto, tra gli stakeholder incaricati della gestione operativa delle singole buone pratiche, ottenendo per ognuno un quadro chiaro e completo delle opportunità, dei risultati, dei costi e delle criticità incontrate.

Fatto tesoro di questo lavoro ogni partner si è impegnato nella inclusione nei propri piani di sviluppo di quanto appreso condividendo con gli stakeholder territoriali gli obiettivi specifici e, ove necessario, ripartendo con loro le attività operative per rendere il tutto immediatamente efficace. Si apre infatti la fase, della durata di un anno e mezzo, dedicata all’applicazione delle innovazioni apprese, ciascuno sul proprio territorio includendo gli operatori economici locali e monitorando costantemente le fasi di applicazione ed i risultati ottenuti.

Toscana Promozione Turistica e Regione Toscana – Assessorato al Turismo in questo modo daranno nuovi strumenti agli operatori turistici toscani per accedere a potenziali proficue nicchie di mercato tali da rendere ancora di più la Toscana una regione attrattiva per molteplici e variegati interessi turistici.

29/10/2019