Turismo, la Toscana punta sui borghi: al via il piano di promozione

Approvato il documento di valorizzazione dei Borghi di Toscana che prevede azioni congiunte per ripopolare e far conoscere i piccoli centri

La Toscana del turismo punta ancora sui piccoli centri. E' stato approvato ieri dalla Regione il documento di promozione e valorizzazione dei Borghi di Toscana, che sintetizza e raggruppa le azioni avviate per la valorizzazione e promozione di borghi, territori montani e rurali.

Il punto centrale è la creazione di una governance condivisa su progetti e risorse da parte dei vari soggetti coinvolti, passando per l'identificazione di una offerta specializzata che tenga conto dell'identità di ciascun territorio.
Il progetto punta a sviluppare nuovi prodotti turistici ma anche a riattivare processi di sviluppo locale che impediscano lo spopolamento ed assicurino servizi alla popolazione, così da realizzare una comunità locale accogliente per il visitatore.

"Particolare attenzione – spiega  l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo - va rivolta alle aree interne non ancora capaci di sviluppare un'offerta turistica adeguata ma che, forti della tendenza che negli ultimi anni ha visto crescere il turismo legato alla natura ed in possesso di tante caratteristiche peculiari (tradizioni, tipicità locali), possono diventare un fattore decisivo per arricchire l'offerta complessiva toscana. Tutti elementi che ritroviamo all'interno di alcuni progetti trasversali come Vetrina Toscana, Centri Commerciali Naturali, Progetti Territorio e I Cammini e la Francigena".

31/03/2018