Un tuffo nel Medioevo: torna 'Monteriggioni di Torri si Corona'

Dal 4 al 14 luglio due fine settimana insieme ad acrobati, giullari, castellani, sbandieratori e tanta musica con i Folkstone, gli Errabondi musici e i Sonagli di Tagatam

Con oltre 12.000 ingressi nell'edizione 2018, "Monteriggioni di Torri si corona" è diventata ormai una meta d'obbligo per il turismo nazionale ed internazionale ed è riconosciuta come una delle feste medievali fra le più importanti e longeve del nostro paese.

Il tema dell'edizione 2019 è "La donna al tempo di Dante: Quella che ‘mparadisa la mia mente". Da un lato la donna idealizzata, con caratteri angelici e capacità di salvare l’animo dell’uomo, una donna salvifica, che con la sua luce sana ogni imperfezione ed il cui modello è Beatrice che ha la possibilità di intercedere presso la Madonna e da lei far arrivare la sua richiesta di aiuto per Dante fino a Dio. Dall’altro lato il mondo femminile reale, in cui la donna era considerata un essere inferiore, definita dai Padri della Chiesa “la porta dell’Inferno”. 



La festa prende il via il 4 luglio con il suggestivo banchetto medievale al Castello, dove si intrecciano sapori e intrattenimento, ripercorrendo la storia attraverso antiche pietanze. Una serata spensierata e in armonia durante la quale non mancheranno le sorprese.

In questa edizione si terranno rievocazioni storiche tutti i giorni della festa, la ricostruzione del matrimonio al tempo di Dante e la presenza di tanti gruppi storici delle città amiche. Tanti gli artisti protagonisti coinvolti in queste giornate di festa figurano: Les Danseuses de Sheherazade, Safya (Danza del Ventre), Giullari Ciarlatani, Topi Dalmata, Devil’s Parade, Le Lupe di Bacco, I Nipoti di Merlino, Giochi della Torre - Sbandieratori, Le Melusine, Acrobati del Borgo, Lisetta Luchini - Canti di Terra Toscana, Giochi Medievali - Rioni di Castellina Scalo, Dante - Monteriggioni, Il Gobbo, L’Agresto Rievocazione Storica, Vita Nova - Corpo di ballo, I Leoni Bianchi - Rievocazione Storica, Fuochi d’artificio sulle mura del Castello, I Tamburini di Monteriggioni, Messer Lurinetto, Novus Amor, I Giullari del Carretto, Compagnia dell’Atto Comico.

Spazio anche alla musica con i concerti dei Folkstone, degli Errabundi Musici e dei Sonagli di Tagatam. I Folkstone nascono verso la fine del 2004 con un progetto che accosta l’hard rock a strumenti che la tradizione solitamente vuole in veste acustica. Spezzando quindi ogni schema, gli strumenti protagonisti della scena diventano cornamuse, bombarde, arpa, cittern, bouzouki, ghironda e flauti, creando la suggestiva atmosfera che da sempre contraddistingue la band ed il feeling con il pubblico. Il gruppo degli Errabundi Musici si interessa di repertori musicali inusuali, lungo un periodo storico che va dal Medioevo fino al Rinascimento. Nei loro spettacoli alternano momenti strumentali a balli e forme di animazione con declamazioni di testi antichi. I Sonagli di Tagatam gruppo di musica medievale facente parte della sezione Musici e Tamburini dell’Associazione Culturale “Centro Storico Del Finale”, è composto da cinque cornamuse, rauschpfeifen, davul, jambè, bodhram, tamburo e cimbali e nel suo repertorio si possono ascoltare ballate tradizionali medievali e musica antica. 

Non mancherà il tradizionale mercatino medievale, gli artisti di strada e la grande attenzione al pubblico delle famiglie, con la creazione di un luogo ideale per il loro divertimento e con spazi dedicati proprio ai bambini con giochi e narrazioni specifici. È inoltre possibile partecipare alla grande festa vestendosi con abiti medievali chiamando il numero: +39 3392472151.

Per informazioni:
www.monteriggionimedievale.com

 

27/06/2019