Edizione record per i dieci anni della Via dei Presepi a Castelfiorentino

Domenica 8 dicembre prende il via la manifestazione che quest'anno porta nel borgo oltre 70 presepi artistici e artigianali, disseminati lungo 52 postazioni

Arriva un'edizione da record per “La Via dei Presepi a Castelfiorentino”, che quest’anno celebra il suo decennale in modo davvero spettacolare. Sono oltre settanta i presepi artistici e artigianali disseminati lungo cinquantadue postazioni che si potranno ammirare nel centro storico alto a partire da domenica 8 dicembre, quando un corteo di musici e sbandieratori accompagnerà i visitatori fino alla Pieve, per l’inaugurazione di uno dei presepi-simbolo di questa decima edizione: una natività allestita con personaggi a grandezza naturale, animata da “InCanti di Natale”, una sequenza di video-scenografie luminose, atmosfere evocative che disegnano sulle antiche mura della Pieve la notte stellata del deserto, con le sue dune e le sue “presenze”, mentre in cima alla Torre una grande stella cometa indicherà il cammino a tutti gli abitanti di Castelfiorentino.

Una “Via dei Presepi” particolarmente ricca nei numeri, dunque, ma anche per la qualità degli effetti speciali delle installazioni e la fantasia dei presepisti, che si sono cimentati nella realizzazione di piccoli e grandi capolavori utilizzando i materiali più impensati, perfezionandone alcuni già spettacolari e inventandone di nuovi.

Presepi per stupire, come il “Presepe nel pozzo”, con un effetto cascata scenografico, oppure per pensare, come il “Presepe” con i Pinocchi, una natività tradizionale che intende lanciare il messaggio divino del bambin Gesù portatore della luce della verità in un mondo di menzogne, rappresentate da centinaia di pastori raffigurati con il famoso burattino di Collodi. E ancora presepi che hanno fatto la storia della manifestazione, come il “Presepe meteorologico”, in grado di scandire vari momenti della giornata e le mutevoli condizioni meteo passando dal mattino al tramonto, dalla nebbia al temporale (pioggia compresa) fino all’arcobaleno e all’immancabile caduta della neve (Chiesa di San Filippo), o il “Presepe in bicicletta”, che quest’anno si è praticamente sdoppiato grazie a una natività allestita in via Ferruccio e l’altra addirittura in Vaticano, nella sala di San Pio X.

Presepi artistici e artigianali disseminati ovunque: dai davanzali ai balconi, dalle chiese alle vetrine dei negozi, in miniatura e di grandi dimensioni. Gli alunni e studenti dell’Istituto Comprensivo presenteranno il “Creato attende..”, riflessione dedicata al tema dell’ambiente visto come “Casa Comune”, realizzato con materiale di recupero. Un presepe che rappresenta il momento conclusivo di un percorso di ricerca su Davide Dall'Osso, artista che ha abbellito la città di Castelfiorentino con le sue sculture. 
"La Via dei Presepi” sarà aperta fino al 6 gennaio nei giorni di sabato, domenica e festivi dalle 15 alle 19 e il cuore del centro storico di Castelfiorentino per l'occasione sarà raggiungibile anche con il “Trenino natalizio”.

04/12/2019