Il sogno delle coppie indiane? Venire a sposarsi in Toscana

Toscana Promozione è in missione in India per promuovere l'offerta turistica in un mercato che cresce ogni anno a doppia cifra: il wedding è la prima motivazione di viaggio

La Toscana è oggi la terza regione italiana preferita dai turisti indiani che visitano l’Italia e la prima scelta dagli indiani che vengono a sposarsi nel nostro paese. Dall’India i turisti arrivano per celebrare delle nozze da sogno ma anche attratti dalle città d’arte, lo shopping e l’enogastronomia.
Sono stati questi i temi della presentazione dell’offerta toscana a Delhi a oltre 70 tra tour operator, giornalisti e compagnie aeree, da parte del direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo. "In una fitta serie di incontri abbiamo presentato aspetti non sempre conosciuti della nostra offerta capaci di soddisfare le richieste della fascia più alta ed esigente dei viaggiatori indiani" spiega Palumbo.

In un meeting presso l'Ambasciata italiana, alla presenza del nuovo Ambasciatore Vincenzo de Luca, Palumbo ha illustrato a un centinaio di autorità locali, tour operator, compagnie aeree, giornalisti e blogger, i quattro settori della proposta turistica della Toscana che completano i già noti aspetti artistico-ambientali: il wedding, lo shopping e la ricettività di lusso, le terme e il wellness; i percorsi enogastronomici.
"La Toscana è la prima regione italiana scelta dagli indiani che vengono a sposarsi nel nostro paese", spiega Palumbo. "Dalle nozze di star di Bollywood, a quelle del capitano della nazionale di cricket Virat Kholi, abbiamo già ospitato numerosi matrimoni milionari, in stile Bollywood".

All'incontro erano presenti, tra gli altri, giornalisti del Times of India e del National Geographic India, che ha anticipato un prossimo reportage sui paesaggi e sulle attività all'aperto in Toscana. "Durante un incontro con i responsabili del Satte, il South Asia's Leading Travel Show", dice ancora Palumbo, "abbiamo posto le basi per rafforzare la nostra presenza nell'edizione 2021". Infine, con il direttore dell'Istituto italiano di Cultura Andrea Baldi è stato messo in cantiere un evento su Michelangelo Buonarroti e le sue opere, che si terrà nelle sedi di Delhi e Kolkata nei prossimi mesi.

L’Europa per l’India è una multi-destinazione: la tendenza è quella di spendere poche notti in ogni luogo per visitare più luoghi possibili. Non così per la fascia alta di quel mercato che appunto è alla ricerca di luoghi esclusivi. Per l’assessore al turismo della Regione, Stefano Ciuoffo: “Una grande attrazione per il lifestyle italiano che la Toscana, come poche altre destinazioni, è in grado di interpretare e rappresentare. Il meeting ha rappresentato una grande opportunità, i numeri del mercato sono in forte espansione, un mercato alla ricerca di destinazioni come mete turistiche in cui trascorrere periodi più lunghi e soggiorni anche per le proprie celebrazioni private”.

13/01/2020