A Siena la realtà virtuale aiuta la sicurezza sul lavoro in edilizia

I ricercatori dell'Università insieme all'Ente senese Scuola edile hanno lanciato la prima App che attraverso una simulazione viturale forma i lavoratori

Utilizzare la realtà virturale per formazione i lavoratori dell'industria edile che svolgono attività in quota, uno dei settori a più alto rischio di gravi incidenti sul lavoro. È questo l'obiettivo della simulazione realizzata dal Laboratorio di Realtà virtuale (LabVR) dell’Università di Siena, in collaborazione con l’Ente senese Scuola edile che è stato presentato oggi: una App immersiva che permette un addestramento più efficace dei lavoratori.

“Si tratta di un progetto innovativo - spiega Alessandro Innocenti, direttore del Dipartimento di Scienze sociali, politiche e cognitive dell'Ateneo  Dispoc - che attraverso la realtà virtuale riproduce le attività maggiormente a rischio per la salute e la sicurezza dei lavoratori, allenandoli alle buone pratiche e alle procedure di sicurezza e facendo comprendere quali sono i rischi effettivi e la loro entità, in un efficace processo di learning by doing."
In questo modo vengono anche riprodotte virtualmente situazioni di emergenza e si possono così verificare i tempi di risposta e le procedure messe in atto dai lavoratori.

La app virtuale sarà sperimentata dalle aziende iscritte all’Ente senese Scuola edile, che fa parte del Formedil, il Sistema formativo regionale e nazionale paritetico, all’interno di corsi di formazione e addestramento. “Le tecnologie immersive in dotazione al Laboratorio di realtà virtuale dell’Ateneo consentono di creare in aula esperienze interattive, che utilizzano un mix di dispositivi, contenuti e applicazioni - spiega ancora Inncoenti -  i visori di realtà virtuale vengono impiegati come laboratori mobili, che si spostano da una sede formativa all’altra e che possono essere utilizzati per i diversi argomenti didattici attivando un contenuto software diverso in ogni esperienza formativa”.

15/10/2019