TUTTI GLI ODORI DELLE EMOZIONI. ALLA SCOPERTA DEL PROFUMO DELLA FELICITÀ

Alla scoperta del profumo della felicità

Un finanziamento di 6,5 milioni per uno studio internazionale dell'Università di Pisa il cui obiettivo è scoprire gli odori della paura e della felicità

Uno studio, a partire dall'analisi del sudore, per arrivare a capire se le emozioni che proviamo ci inducono a emettere molecole specifiche identificabili con l'olfatto. A coordinare il progetto Pasquale Scilingo, che guida il gruppo di fisiologia computazionale del Centro di ricerca dell'Università di Pisa "E. Piaggio". Il progetto si chiama "Potion" e ha ricevuto un finanziamento europeo di oltre 6,5 milioni di euro: durerà cinque anni, durante i quali Scilingo coordinerà un consorzio di 10 partner internazionali, provenienti da otto paesi diversi.

«Studieremo le capacità dell'essere umano di trasmettere le proprie emozioni e influenzare il comportamento sociale per mezzo degli odori rilasciati dal proprio corpo: i chemosegnali» spiega il ricercatore. «Quando proviamo emozioni come felicità e paura, il corpo produce chemosegnali rilasciati attraverso il sudore e potenzialmente in grado di generare un vero e proprio contagio emotivo nel momento in cui vengono percepiti da altri. Le reazioni di colui che percepisce i chemosegnali potrebbero indurre comportamenti di inclusione e fiducia o di esclusione e lontananza e, conseguentemente, modulare l'interazione sociale tra più individui».

Il progetto non solo svilupperà l'analisi chimica dei chemosegnali umani per individuare quali molecole vengono rilasciate durante le emozioni di felicità e paura, ma utilizzerà i risultati ottenuti per sintetizzare artificialmente i chemosegnali umani con l'obiettivo è quello di sviluppare un innovativo sistema di rilascio controllato che guidi la strategia di risposta sociale.

12/10/2018