LIVORNO: ANNULLATA L'EDIZIONE 2017 DEL FESTIVAL 'IL SENSO DEL RIDICOLO'

Il senso del ridicolo

Il festival fondato da Stefano Bartezzaghi si unisce al lutto cittadino, il ricavato dei biglietti sarà devoluto in beneficienza

La città di Livorno ha dichiarato lutto cittadino a causa delle otto vittime causate dall'alluvione dei giorni scorsi. Per esprimere il proprio cordoglio e la propria vicinanza alle famiglie Fondazione Livorno e Fondazione Livorno - Arte e Cultura hanno deciso di annullare l’edizione 2017 del Festival sull’Umorismo. Il festival diretto da Stefano Bartezzaghi si sarebbe dovuto tenere dal 22 al 24 settembre e già per i prossimi giorni erano in programma iniziative e incontri con ospiti del calibro di Silvio Orlando, Fabrizio Gifuni, Walter Fontana.

"Purtroppo i tragici eventi che hanno sconvolto la città hanno reso impossibile mantenere l’attenzione su un evento - si legge in una nota diffusa dal festival - che, seppure culturale, si sarebbe incentrato su un argomento lontano, in questo momento, dallo stato d’animo della città e degli stessi organizzatori. Fondazione Livorno e Fondazione Livorno - Arte e Cultura, hanno pertanto preso questa decisione per essere vicine a tutti i cittadini danneggiati e alla città nel suo complesso così gravemente devastata anche nel suo tessuto economico. Questo è il momento della solidarietà. I tanti giovani accorsi a spalare fango per prestare soccorso alle famiglie disastrate hanno ancora una volta portato alla luce questo sentimento di cui i livornesi si sono sempre resi interpreti nei momenti più drammatici.

Fondazione Livorno e Fondazione - Arte e Cultura hanno deciso di esprimere la propria solidarietà istituendo un fondo nel quale confluiranno le somme stanziate e non ancora spese per il Festival, integrate da un importo aggiuntivo ancora da quantificare secondo le disponibilità. Tale fondo, aperto anche al concorso di altri soggetti che decideranno di devolvere le loro donazioni, sarà destinato a interventi a favore delle famiglie più bisognose colpite dal cataclisma. In questo fondo confluiranno anche gli incassi dei biglietti già venduti per il Festival. Gli acquirenti dei biglietti che non fossero d’accordo con questa destinazione potranno richiedere il rimborso presso la biglietteria di Scali Finocchietti che resterà aperta, secondo gli orari già programmati, fino al 22 settembre".

13/09/2017