MODA E AMBIENTE A PITTI: SAVE THE DUCK PER SALVARE GLI OCEANI

Moda e ambiente a Pitti: Save the Duck per salvare gli oceani

Il brand lancia a Firenze la nuova linea di piumini a sostegno della pulizia del mare e delle spiagge

 In tema di salvezze degli oceani, Save the Duck, il brand 100% animal friendly, lancia a Pitti Uomo a nuova linea Ocean is my home, linea contraddistinta da un nuovo logo azzurro che richiama i colori del mare. Infatti, sotto il claim "We clean the Ocean", Save The Duck si è impegnata a sostenere Surfrider Foundation Europe, associazione internazionale che si adopera ogni giorno per la salvaguardia dei mari e la pulizia delle spiagge. Per ogni capo della collezione devolverà parte del ricavato alla Fondazione e, grazie a questo impegno concreto, si riusciranno a ripulire 300.000 mq di spiagge e liberare i mari da 6.000 kg di rifiuti.

I capi della collezione sono prodotti con un tessuto speciale, il Nety, ottenuto dal riciclo delle reti da pesca recuperate nei mari e negli oceani. Un'ulteriore innovazione sul fronte della sostenibilità, caratteristica imprescindibile ed identitaria del brand. La palette colori s'ispira all'immensa varietà dei toni dell'oceano.

Tutti i blue fino al bianco per l'uomo e tutti i verdi fino al bianco per la donna, dagli smeraldi al verde menta. I colori d'interruzione appartengono all'immensità ed al silenzio degli abissi, dai gialli, agli aranci, fino alle sfumature di rosso del corallo. I modelli di Ocean is my Home si leggono in modo trasversale la collezione main del brand e comprendono i micropiumini nei loro diversi pesi, i capi più tecnici come i Rainy e i Protech e la parte Burn, in cui il fashion incontra lo sport, con dei capi tipicamente athleisure che mixano gli imbottiti alla felpa.

13/06/2018