FLORENCE KOREA FILM FEST: OSPITI E EVENTI DALLE 'TERRE DEL PRIMO SOLE'

di Elisabetta Vagaggini
Florence Korea Film Fest: ospiti e eventi dalle 'Terre del primo sole'

Dal 22 al 30 marzo, al cinema La Compagnia di Firenze, 40 film, anteprime, performance e eventi per conoscere la cultura sudcoreana e il controverso rapporto tra le due Coree

Quaranta film premiati ai festival di tutto il mondo, anteprime, incontri con gli autori, una mostra, eventi collaterali e ospiti  eccezionali, saranno i punti di forza della 16esima edizione del Florence Korea Film Fest, diretto da Riccardo Gelli, che si terrà al Cinema La Compagnia dal 22 al 30 marzo. Pellicole che raccontano il controverso rapporto tra Nord e Sud Corea, tra segnali di distensione e contrapposizioni politiche e militari. E ancora, l’energia e la forza sprigionata dalle protagoniste femminili e la rivincita del genere fantasy con una pellicola ambiziosa ambientata nell’aldilà. Ospite d'onore del festival, l'attore Ha Jung-woo, che sarà omaggiato di una retrospettiva di 6 titoli.

Un programma ricco e articolato, che sarà diviso in 4 sezioni tematiche: Orizzonti Coreani, dedicata ai grandi nomi del cinema sudcoreano; Independent Korea, sezione che ospita lavori di registi al di fuori della distribuzione commerciale; la Notte Horror, consueto appuntamento per gli amanti del genere; Corto, Corti, spazio dedicato ai cortometraggi. Tra le novità il focus K-South North: 6 pellicole che raccontano il difficile rapporto tra Corea del Sud e Corea del Nord, sia con il registro drammatico che con quello della commedia.

Il festival, organizzato dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la settima edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d’Oriente organizzata da Fondazione Sistema Toscana.

L'evento d'apertura giovedì 22 marzo sarà con “The Fortress” la pellicola storica, presentata in anteprima europea dal regista Hwang Dong-hyuk, ambientata nel 1636 durante la Seconda invasione Manciù della Corea.  La serata di chiusura sarà invece dedicata alla la prima europea di “Room No.7”, commedia nera che gioca con esilaranti gag unite abilmente alla suspance di un thriller confezionata del regista Lee Yong-seung, che sarà presente in sala.

La stella che illuminerà il cinema La Compagnia, sarà l'attore Ha Jung-woo, che insieme al produttore Won Dong-Yeon e al regista Kim Yong-hwa presenterà in prima europea sabato 24 marzo, l’ultima pellicola di cui è protagonista, il fantasy “Along with the Gods: The Two Worlds”, la storia di un vigile del fuoco che perde prematuramente la vita mentre sta salvando una bambina; ad attenderlo, alle soglie della sua nuova dimensione tre guardiani che lo traghetteranno all’interno di un viaggio lungo 49 giorni, di cui solo alla fine conoscerà il suo destino nell’aldilà.

Gli spettatori potranno votare i film delle sezioni Independent Korea e Orizzonti Coreani, per decretare l’“Asiana Airlines Audience Award”. La giuria del festival inoltre le stesse opere per assegnare il “Festival Critics Award”. Le pellicole vincitrici saranno annunciate in occasione della cerimonia di chiusura della manifestazione, giovedì 29 marzo alle 20.30 al cinema La Compagnia. Inoltre, l’attore Ha Jung-woo riceverà il premio Florence Korea Film Fest Award e il produttore Won Dong-yon, il premio Festival Promotion Cinema Award.

A completare la manifestazione, ci saranno mostre, eventi e spettacoli organizzati nell’ambito del Florence Korea Week, settimana dedicata alla cultura del paese asiatico. Dal 23 marzo al 22 aprile a Villa Bardini (Costa San Giorgio, 2) sarà allestita la mostra di fotografia documentaria contemporanea “Imaging Korea – Oltre i Popoli, la Terra ed il Tempo" che raccoglie oltre 120 fotografie di 7 artisti coreani (Kang Woongu, Kwon Taegyun, Kim Jungman, Park Jongwoo, Lee Gapchul, Cho Daeyeon e Seo Heunkang) in un viaggio fotografico che esplora le usanze e le contraddizioni della Corea del Sud, il ritratto reale di una società che, nonostante sia in continuo cambiamento, mantiene comunque il suo legame con le origini radicate nell’agricoltura e nei villaggi dei contadini, come valori costanti e senza tempo (visitabile da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00, ultimo ingresso ore 18.00. Ingresso: intero 8€, ridotto 6 e 4€).

Giovedì 22, durante la serata inaugurale, i Vocal Blue Trains, coro polifonico diretto da Alessandro Gerini, si esibirà sul palco del festival cantando una canzone nazionale coreana e una italiana, in un mix di gospel, rock e funk arricchito da armonie jazz.

Inoltre, dal 23 al 30 marzo alle ore 16.00, al cinema La Compagnia sarà possibile provare gli abiti tradizionali coreani “hanbok”, il tipico abito da cerimonia coreano, mentre per gli appassionati di arti marziali sabato 24 alle 16.00 in Piazza della Repubblica si terrà una dimostrazione di Taekwondo, sport nazionale di Corea in collaborazione con FITA, Federazione Italiana Taekwondo e Haidong Gumdo, dimostrazione di spada coreana a cura dell’associazione Haidong Gumdo di Firenze.

Conclusione venerdì 30 alle 20.30 al Cinema La Compagnia con una performance di danza e musica tradizionale coreana con Oulime, gruppo di musicisti coreani in Europa che eseguirà con i quattro strumenti tradizionali - Daegeum, Gayageum, Haegeum e Janggu - numerosi brani caratteristici della Corea, tra cui varie versioni dell’Arirang, canzone tradizionale coreana, considerata inno non ufficiale della Corea e nominata dall’UNESCO “Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità” (ingresso 5€).

Info: www.koreafilmfest.com

13/03/2018