DA NEW YORK FINO A FIRENZE IN MOSTRA LA VITA DI VESPUCCI

amerigo vespucci mostra

A 500 anni dalla morte una mostra itinerante sul navigatore e mercante fiorentino

Navigatore, mercante e fiorentino autentico: queste le parole chiave per definire Amerigo Vespucci. A cinquecento anni dalla sua morte l’Associazione Fiorentini nel Mondo e la European School of Economics, con la collaborazione dell’assemblea dei Toscani nel Mondo e della St John’s University, organizzano una mostra itinerante dal titolo "Amerigo’s America - Firenze e i mercanti del Nuovo Mondo".

L'esposizione sarà inaugurata mercoledì 22 febbraio presso il Manhattan Campus della St John’s University a New York nella data esatta dai 500 anni dalla morte dell’esploratore fiorentino. Sarà presente il Console d’Italia a New York Natalia Quintavalle. Successivamente la mostra si sposterà a Firenze, dove aprirà i battenti domenica 25 marzo, in occasione del tradizionale Capodanno Fiorentino, presso la sede della European School of Economics nello splendido Palazzo Rosselli del Turco (Borgo Santi Apostoli).

Quindi, alla fine di ottobre, la mostra sarà ospitata presso l’Istituto Italiano di Cultura a Tokyo.

L’esposizione bilingue - italiano e inglese – narra attraverso un percorso storico-iconografico le gesta del Vespucci esploratore e le sue capacità imprenditoriali, mettendo in risalto la cultura e le caratteristiche del mercante fiorentino tra XV e XVI secolo. Un video creato da Tommaso Conforti ne racconterà la vita attraverso le immagini più salienti dei luoghi vespucciani.

I Fiorentini nel Mondo, adottando Amerigo Vespucci a proprio simbolo, dedicano al grande mercante ed esploratore di Firenze anche una speciale medaglia celebrativa in bronzo opera di Alessandro Luzzi. “Questa mostra biografica desidera staccarsi dagli stereotipi vespucciani - commenta il presidente dei Fiorentini nel Mondo, Andrea Claudio Galluzzodefinendo il percorso professionale di Amerigo Vespucci, prima capace mercante e successivamente geniale esploratore. Si tratta di un evento dedicato a uno dei simboli di tutti i fiorentini sparsi per il mondo: la celebrazione di uno dei Fiorentini più grandi di tutte le epoche”.

20/02/2012