CURA DEL FERRO NELLA PIANA FIORENTINA: L'ACCORDO PER ESTENDERE LA TRAMVIA

Cura del ferro nella piana fiorentina: l'accordo per estendere la tramvia

Firmata tra la Regione e i Comuni coinvolti l'intesa per portare le linee tramviarie da Firenze a Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno Ripoli

Una rete di tramvie che attraverseranno tutti i comuni dell’area fiorentina, per collegare il capoluogo toscano con Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno a Ripoli, passando da punti strategici come la stazione l'aeroporto Vespucci e l'ospedale di Careggi.
È questo il futuro della mobilità delineato dall’intesa siglata oggi tra il presidente della Regione Toscana,
Enrico Rossi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, e i primi cittadini dei comuni che verranno attraversati dalla tramvia.

L’accordo prevede il completamento della linea 1 per Scandicci, della linea 2 tra Santa Maria Novella e l’Aeroporto e della 3.1 per Careggi, ma anche la progettazione e la realizzazione delle estensioni della tramvia Piagge-Campi Bisenzio e Aeroporto-Polo scientifico di Sesto Fiorentino, con un investimento di oltre 3 milioni di euro per lo studio preliminare. Le risorse saranno stanziate per 2 milioni e 400mila milioni dalla Regione, 550mila euro dal Comune di Firenze, e 100mila euro a testa da Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino. I lavori delle due tratte, dal valore complessivo di 327 milioni, saranno finanziate con 100 milioni statali (resi disponibili dal decreto 'Sblocca Italia') e 80 milioni di risorse regionali. Le risorse mancanti saranno reperite anche attraverso ulteriori fondi nazionali.

Description for intoscana standard player

"La tramvia dimostra che 'la cura del ferro' funziona - ha sottolineato Rossi - vogliamo rispondere sempre di più al diritto dei cittadini a muoversi in maniera più dignitosa e in un ambiente meno inquinato. Servono poi interventi più rapidi. I cittadini chiedono rapidità, attenzione ai disagi e che le opere che iniziano poi finiscano. Mi auguro che la riforma degli appalti ci dia maggiori certezze in questo senso".

Per quanto riguarda le tempistiche, i lavori inizieranno nel 2019 per la tratta Leopolda-Piagge, e nel 2020 per quella verso l'aeroporto. Su entrambe le linee i lavori ed i collaudi dovranno essere terminati entro il 2022. L'intesa prevede poi la prosecuzione degli studi per la realizzazione delle estensioni della tramvia verso Bagno a Ripoli e Scandicci. La Regione metterà a disposizione 100mila euro per completare la progettazione preliminare della tratta in direzione Bagno a Ripoli. Il Comune di Scandicci ha infine chiesto di estendere la linea 1 fino a Torre Rossa, accollandosi gli oneri della progettazione.

01/06/2016