Crowdfunding green per far fiorire l'Orto Botanico di Firenze

Parte la raccolta fondi online per la rinascita del Giardino dei Semplici, gravemente danneggiato dalla tromba d'aria dello scorso settembre

Una raccolta di fondi per colorare con i fiori la riapertura del Giardino dei Semplici, l’orto botanico di Firenze, uno dei più antichi al mondo, voluto nel 1545 da Cosimo I dei Medici come giardino di piante medicinali. È questa l’iniziativa di crowdfunding lanciata dal Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze per finanziare la rinascita dell’Orto, gravemente danneggiato dalla tromba d'aria del 19 settembre scorso.

Versando un contributo economico sulla piattaforma PlanBee sarà possibile donare piante e fiori per festeggiare la riapertura dell'Orto, in programma il prossimo 1 aprile. Il primo obiettivo – raccogliere circa 20.000 euro – permetterà di arricchire quattro aree del giardino, visibili dall'esterno, di ortensie, azalee ed arbusti rari: un arcobaleno di colori darà il nuovo benvenuto ai visitatori. Il progetto prevede un secondo traguardo: il restauro e l'apertura al pubblico di due serre tematiche, quella delle Bromeliacee e quella delle Orchidee.

"Sperimentiamo per la prima volta in Italia un crowdfunding applicato in ambito naturalistico – ha sottolineato il presidente del Museo Guido Chelazzi – a testimonianza del fatto che l'Orto Botanico è una risorsa non solo dell'Ateneo e degli studiosi, ma di tutta la città di Firenze e del nostro territorio.”

19/02/2015