Il 2019 degli Uffizi: 15 mostre dall'omaggio a Cosimo I all'arte contemporanea

Un trittico di mostre saranno dedicate ai 500 anni dalla nascita del Granduca Cosimo I e ben cinque mostre riguarderanno l'arte contemporanea

Un trittico di mostre per omaggiare il granduca che fece costruire gli Uffizi, Cosimo I a 500 anni dalla nascita, ma anche esposizioni dedicate alle donne e al femminismo, alla moda e ai tessuti, alla scultura, da quella in bronzo tardo barocca a quella contemporanea di Tony Cragg. Sono 15 le mostre in programma per il 2019 alle Gallerie degli Uffizi di Firenze.

Lessico femminile, Riccardo Nobili, Birreria
Lessico femminile, Riccardo Nobili, Birreria


Il mezzo secolo dalla nascita del granduca Cosimo I sarà festeggiato con le mostre 'I cento lanzi del principe' (6 giugno-29 settembre agli Uffizi), 'Una biografia tessuta. Gli arazzi in onore di Cosimo I' (6 giugno-29 settembre a Palazzo Pitti) e 'Il villano e la sua botticella. Divertimenti nel nuovo giardino' (6 giugno-29 settembre, ancora a Pitti).

A marzo poi le donne protagoniste agli Uffizi con 'Lessico femminile' (7 marzo-26 maggio) e la personale di Kiki Smith (4 febbraio-2 giugno), figura di spicco della cultura femminista. Ma ad aprire il cartellone 2019 sarà la moda con 'Animalia fashion' (8 gennaio-5 maggio, al Museo della moda e del costume a Palazzo Pitti), riflessione sul rapporto tra animali e grandi marchi, a cui seguirà, a giugno, una mostra dedicata alla moda maschile e agli eventi speciali di Pitti Uomo (11 giugno-29 settembre).

Ancora 'Il carro d'oro' di Johann Paul Schor, dipinto acquistato dagli Uffizi nel 2017. sarà al centro di una mostra su feste e carnevali barocchi in programma alla Galleria Palatina dal 20 febbraio al 5 maggio.

Delle 15 mostre "5 mostre sono dedicate all'arte moderna e contemporanea, una formula che quest'anno ha trovato molto l'interesse dei visitatori e dei fiorentini - ha spiegato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt -. Tradizione e innovazione devono andare a braccetto, bisogna aprirsi al nuovo, e il programma che gli Uffizi propongono per l'anno prossimo, si dirige a tutti: dal bambino allo scienziato, fino allo storico dell'arte dal palato più sofisticato".

Per informazioni:
www.uffizi.it

11/12/2018