5 vittorie storiche della Fiorentina per esorcizzare lo choc Siviglia

Dopo l'eliminazione contro gli andalusi, polemiche e fischi sulla squadra viola. Ecco un tentativo per superare lo choc

Il sogno del #sipuòfare o del #giochiamolainsieme si è tristemente infranto alle 21.25 circa di un caldo giovedì di metà maggio. E' terminata nel peggiore dei modi l'avventura in Europa League della Fiorentina contro il Siviglia che, dopo essersi imposto all'andata con un netto 3-0, riesce ad espugnare un Franchi che ha chiesto alla viola non il passaggio del turno, ma almeno di cullare quel sogno. Per qualche minuto, per qualche brivido.

Invece il goal di Bacca, al 22 esimo del primo tempo, ha aperto una serata di dolori e rabbia, con il picco del rigore sbagliato da Ilicic ed i fischi, con annesse polemiche post-partita.

Ma non è il momento di pensare a ieri. E' il momento di chiudere gli occhi e rivivere le prodezze del recente passato: un piccolo viaggio nelle ultime 5 vittorie storiche che hanno fatto sognare i tifosi viola.

1) Roma - Fiorentina 0-3 (19 marzo 2015) : sembra passata una vita, ma in realtà sono meno di due mesi fa. Dopo l'1-1 dell'andata degli ottavi di Europa League a Firenze, con la Roma che strappa un pareggio che le consentirebbe l'accesso ai quarti, all'Olimpico capitolino si compie l'impresa: in 22 minuti (gli stessi, destino beffardo, che sono passati ieri prima del goal di Bacca) Gonzalo Rodriguez, Marcos Alonso e Basanta (sic!) regalano il passaggio del turno ed una notte di festeggiamenti alla stazione di Campo di Marte;

2) Juventus - Fiorentina 1-2 (5 marzo 2015): un Salah imprendibile regala una vittoria inaspettata allo Juventus Stadium in Coppa Italia. L'acquisto del mercato invernale del 2015 compie due autentiche prodezze in velocità e stordisce una Juventus già in vetta in campionato ed in attesa di sapere del proprio destino in Champions League;

3) Fiorentina - Juventus 4-2 (20 ottobre 2013) : quattordici minuti per rimontare, sorpassare ed esultare. E' un Fiorentina-show guidato dal maestro Pepito Rossi (quanto manca a questa squadra ...) che con il suo hat-trick, intervallato dalla perla di Joaquin, manda in estasi i 40 mila accorsi al Franchi per il match del campionato 2013-2014. Ad oggi, crediamo, si tratta del punto più alto dell'avventura di Vincenzo Montella sulla panchina della viola;

4) Fiorentina - Roma 3-0 (4 dicembre 2011) : una viola in difficoltà, con Delio Rossi appena subentrato a Sinisa Mihajlovic in panchina, domina contro i giallorossi guidati da Luis Enrique (no, non è omonimia, è la stessa persona seduta oggi sulla panchina del Barcellona) con i goal di Stefan Jovetic, Alessandro Gamberini e con l'unico timbro in terra italiana di Santiago Silva;

5) Juventus - Fiorentina 2-3 (2 marzo 2008) : la smitragliata di Osvaldo al 93 esimo, il goal di Gobbi (sic!) e di Papa Waigo. Non è tra le vittorie esattamente più recenti, è vero, ma le emozioni di quel pomeriggio a Torino sono una pietra miliare nella storia viola. Inoltre, proprio nel capoluogo piemontese, la squadra di Prandelli avrebbe conquistato - due mesi più tardi - la qualificazione alla Champions League. Altri tempi.

15/05/2015