DALLA RICERCA ALL'IMPRESA: SONO 44 GLI SPIN-OFF DELL'UNIVERSITÀ DI FIRENZE

Dalla ricerca all'impresa: sono 44 gli spin-off dell'Università di Firenze

Dal 2010 ad oggi sono molte le aziende nate all'interno dell'ateneo fiorentino grazie all'Incubatore del Polo di Sesto Fiorentino

Dalla ricerca universitaria ad un'impresa capace di creare innovazione e occupazione. Dal 2010 a oggi l'Università di Firenze ha dato vita a 44 spin-off, tutti ancora attivi, con oltre 600 giovani ricercatori, dottorandi e neolaureati, coinvolti nelle attività all'Incubatore del Polo di Sesto Fiorentino. Il punto sul trasferimento tecnologico è stato fatto oggi in un incontro fra Università, enti e imprese del territorio.

"Questa attività di ascolto - sostiene il prorettore al trasferimento tecnologico dell'Università di Firenze, Andrea Arnone - è fondamentale per definire le politiche dell'Ateneo, in modo che riescano a interpretare nella maniera più corretta le istanze del tessuto produttivo, ma anche per i nostri giovani che possono ricevere stimoli per intraprendere nuove attività di ricerca. Da queste basi dipende più in generale la capacità del sistema universitario di trasferire nuove conoscenze, e dunque maggiore competitività e ricchezza, al territorio".

L'evento è stato anche occasione per presentare i due spin-off più recenti dell'Ateneo, Osmes e Smartourism, e i sette gruppi che fino a giugno seguiranno il percorso di pre-incubazione (Allergenio, For&co, Kobe, NarraTour, Pigmento, Promopsi, ReStart).(ANSA).

18/01/2017