'DIVINE CREATURE' I PORTATORI DI HANDICAP PROTAGONISTI DELL'ARTE

Divine creature

Dieci straordinari lavori fotografici in mostra nel Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore a Firenze dall'11 marzo al 17 aprile

Si tiene Firenze, nello spazio mostre temporanee del Museo dell’Opera del Duomo, l'esposizione “Divine Creature”. La mostra presenta, per la prima volta al pubblico, dieci straordinari lavori fotografici che rivisitano altrettanti capolavori di arte sacra, sostituendo ai personaggi immaginati dagli artisti, donne, uomini e bambini portatori di handicap. Le opere rivisitate, capolavori di Caravaggio, Lodovico Cardi detto il Cigoli, Antono Ciseri, Mantegna, Antonello da Messina, Giuseppe Montanari, Rosso Fiorentino e Tiziano, rappresentano le tappe fondamentali della vita del Cristo, dall’Annunciazione fino alla Resurrezione.


Per la realizzazione delle opere fotografiche sono occorsi sei mesi di tempo e sono state coinvolte 45 persone, tra disabili e i loro familiari, che hanno aderito e partecipato al progetto con grande entusiasmo. La postproduzione delle immagini ha richiesto tantissime ore di lavoro e tecniche particolari, ma la decisione è stata quella di non ritoccare gli interpreti disabili a cui è stato chiesto di interpretare la scena e non semplicemente di ripetere i movimenti e le espressioni dei soggetti dei quadri. I dieci capolavori rivisitati sono: l’Annunciata di Palermo di Antonello da Messina (1476), l’Annunciazione del Caravaggio (1609), l’Adorazione del Bambino di Gherardo delle Notti (1620), l’Angiolino musicante del Rosso Fiorentino (1521), Il Bacio di Giuda di Giuseppe Montanari (1918), l’Ecce Homo di Lodovico Cardi detto il Cigoli (1607), il Cristo e il Cireneo di Tiziano (1560 circa), Lamento sul Cristo Morto di Mantegna (1475-80), il Trasporto di Cristo al Sepolcro di Antono Ciseri (1870) e la Cena di Emmaus del Caravaggio (1606).

La mostra è un progetto di Stranemani International, ideata e curata da Adamo Antonacci, promossa dall’Opera di Santa Maria del Fiore. Le fotografie sono di Leonardo Baldini coadiuvato dallo staff di Stranemani e Larione 10. Hanno collaborato le associazioni Noi da grandi, Special Olympics e Cooperativa sociale Matrix Onlus.

DIVINE CREATURE
Aperto tutti i giorni con orario ore 9.00 - 14.00
Chiusura il giorno di Pasqua

10/03/2017