Firenze apre gli eventi di Fuori Expo 6 mesi di Toscana a Milano

Dal 1 maggio al 31 ottobre ai Chiostri dell’Umanitaria. Show cooking, degustazioni, mostre e dibattiti

27 settimane per promuovere la Toscana nella cornice di Expo 2015 attraverso i suoi territori, le produzioni tipiche, l’innovazione e il Made in Tuscany. Partono infatti il 1 maggio per concludersi il 31 ottobre le iniziative della Regione a Milano, in una serie di eventi “Fuori Expo”, che si terranno nei Chiostri dell’Umanitaria, nel centro storico del capoluogo lombardo. Così ci sarà spazio per degustazioni e show cooking ma anche per momenti di dibattito, con seminari e laboratori, eventi promozionali e incontri B2B, per favorire iniziative di business. Non mancherà poi la cultura, con mostre ed esposizioni.

Ad aprire le “danze” sarà Firenze, protagonista della prima settimana di eventi milanesi. L’obiettivo sarà “emozionare” attraverso i sapori della cucina tipica, con le produzioni agroalimentari e lo street food, dietro l’abile mano degli chef fiorentini e toscani che si alterneranno ai fornelli, portando tradizione e creatività in tavola passando dalla trippa fino alle tendenze del vegan. Per accompagnare i piatti dei cuochi, per goderne della giusta esaltazione, ci saranno birre artigianali toscane e le eccellenze dei grandi vini amati in tutto il mondo.

Dopo Firenze sarà poi  Quarrata la protagonista del Fuori Expo, nella seconda settimana di maggio. I riflettori saranno puntati sul mobile, complementi d’arredo, biancheria, florovivaismo e food. Sette giorni nei quali saranno presenti circa 60 realtà produttive locali che faranno mostra di sé in un percorso ideale dove i visitatori potranno conoscere non solo le eccellenze produttive del Made in Tuscany ma anche quelle enogastronomiche.

Sarà invece interamente incentrata su arte, paesaggio e food la presenza del Mugello ai Chiostri dell’Umanitaria, nella terza settimana di maggio. La Terra dei Medici porterà a Milano il marrone IGP, la carne, il farro bio, formaggi, zafferano, il Pinot Nero e il Chianti Rufina, il sapone e soprattutto il principe della cucina mugellana, il tortello di patate.

Chiude il ciclo degli eventi di maggio Massa Carrara, con una mostra sul tema del “marmo”. In esposizione campioni delle pietre estratte in Toscana, oggetti di design, piccole sculture oltre a dimostrazioni di decori cromatici sul marmo con tecnologie innovative.

Gli eventi del Fuori Expo continueranno poi fino ad ottobre, mesi in cui si alterneranno iniziative  realizzate con l’apporto di enti pubblici e privati, Università, imprese e associazioni di categoria. Insomma, la Toscana tutta, che porterà a Milano le sue maggiori espressioni e il suo “buon vivere”, tema cardine delle iniziative che la Regione organizza dentro e fuori l’Esposizione Universale. 

Ti potrebbero interessare anche:

Expo: intervista allo scultore sarvatico Filippo Dobrilla

I sapori e i piatti del territorio all'Expo con Vetrina Toscana

Expo, Jellyfish Barge vince il secondo posto a Ginevra


22/04/2015