Le mille vie del cuoio a Santa Croce: dalla concia allo shopping

di Marta Mancini

Viaggio nel Valdarno pisano tra mestieri antichi e prodotti di eccellenza "made in Tuscany". Una storia che affonda nella tradizione

Di guide turistiche dedicate alla Toscana se ne contano a decine, ognuna rivolta a un particolare target preciso: amanti dell'arte, foodies, famigle. In genere, tra le top destination proposte non possono mancare le grandi città come Firenze, Pisa, Lucca, Siena e i centri più piccoli ma altrettanto meritevoli come San Gimignano, Volterra e Cortona.

Ma nel cuore della campagna toscana, nelle zone meno conosciute, ci sono molte realtà che per vari motivi sono degne di una visita.

È il caso di Santa Croce sull'Arno, un modesto comune del Valdarno Inferiore conosciuto per essere uno dei più grandi distretti conciari della Toscana.

In questa zona, chiamata anche “comprensorio del cuoio”, le numerose industrie conciarie, chimiche e di rifinizione hanno reso la città un punto di riferimento per la produzione e la lavorazione del pellame.

Non è una coincidenza se le firme di moda più prestigiose (come Gucci, Valentino, Dolce & Gabbana) hanno scelto di affidarsi al sapere e alla conoscenza degli artigiani santacrocesi per realizzare borse, abbigliamento e accessori.

L'importanza di tale nodo commerciale ha fatto nascere e sviluppare un vero e proprio percorso turistico che si snoda tra le principali aziende del settore. L'intento è quello di far riscoprire a curiosi ed esperti il processo di lavorazione del cuoio, seguire le fasi di rifinizione e controllo, fino ad ammirare il prodotto finito.

L'elemento innovativo della “via del cuoio” è quello di promuovere un tour formativo che aiuti ad avvicinare i visitatori agli artigiani e, di conseguenza, favorire lo shopping dei prodotti in pelle. Molte concerie hanno infatti al loro interno uno spazio apposito adibito a spaccio dove è possibile osservare il risultato del processo aziendale e comprare prodotti di qualità a prezzi contenuti.

La dedizione degli operai, la specializzazione della manodopera e l'attenzione alle materie prime rendono i beni finali unici e originali. Ed è proprio questa autenticità che premia l'area del cuoio di Santa Croce e la rende un'icona di eccellenza del made in Tuscany all'estero.


Per informazioni
Associazione Pro loco Santa Croce sull'Arno
Tel. 0571 31101 
Website: www.prolocosantacroce.it

 


11/12/2013

Campioni e prove di pellami
Campioni e prove di pellami