MODIGLIANI E I SUOI AMICI A LIVORNO

La mostra si inaugura il 5 settembre a Livorno, in occasione della Giornata europea della cultura ebraica

Modigliani, l'arte, la sua vita e i suoi amici. E' tutto questo la mostra che si inaugurerà il 5 settembre a Livorno, in occasione della Giornata europea della cultura ebraica, alla Galleria San Barnaba 2 di via Roma, proprio davanti alla casa natale di Modigliani, ormai chiusa da anni. L'esposizione, intitolata "Amedeo Modigliani e i suoi amici da Livorno a Parigi- Guglielmo Micheli, Gino Romiti, Benvenuto Benvenuti, Renato Natali, Marc Chagall, Max Jacob, Pablo Picasso", resterà aperta una settimana.
Realizzata dalla Galleria San Barnaba e dallo studio Guastalla Arte Moderna e contemporanea di Milano, con il patrocinio della Comunità ebraica, la mostra raccoglie importanti dipinti, tempere, disegni di Modigliani e di altri grandi artisti con i quali il maestro livornese ha incrociato la sua vita e la sua opera ai primi del Novecento. Esposti anche incisioni e documenti d'archivio raccolti grazie alla collaborazione del Centro studi Amedeo Modigliani di Livorno, il Modigliani Institut di Parigi e Roma, le Edizioni Graphis Arte di Milano, le Edizioni Salomone Belforte & C. di Livorno. La mostra ripercorre, in particolare, la storia dell'amicizia tra Modigliani, Picasso e Max Jacob: un sodalizio umano, artistico e intellettuale che nasce nella boheme di Parigi degli inizi del Novecento e continua per tutta la vita dei tre artisti, e oltre, nella memoria che Picasso conserva dei due amici scomparsi da tempo.

01/09/2010