A PALAZZO BARTOLINI SALIMBENI APRE UN NUOVO SPAZIO DI ARTE MODERNA

A Palazzo Bartolini Salimbeni apre un nuovo spazio di arte moderna

In mostra a Firenze una selezione di opere della collezione di Roberto Casamonti tra cui Fontana, Chagall, De Chirico e Burri

Al primo piano nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni a Firenze aprirà il 24 marzo un nuovo spazio dedicato all'arte moderna e contemporanea, circa 400 mq. Lo spazio accoglierà la selezione delle opere che Roberto Casamonti, collezionista e gallerista, titolare della Tornabuoni Arte, ha raccolto per costituire il corpus principale della propria collezione: i dipinti e le sculture esposte sono il frutto di anni di ricerche che attraversano per intero il XX secolo.

La collezione di opere d'arte italiane e straniere si articola in due grandi nuclei: il primo considera opere di artisti agli esordi del Novecento e sino ai primi anni Sessanta, il secondo, dal 1960 ai nostri nostri. Il primo nucleo, dal 24 marzo 2018 e sino alla primavera del '19 e, a seguire, il secondo.

Al primo appartengono, tra gli altri, i capolavori di Fattori, Boldini, Balla, Viani, Sironi, Severini, Marini, Morandi, de Chirico, Casorati, Magnelli, Licini, Picasso, Klee, Chagall, Ernst, Kandinsky, Burri, Klein, Fontana. Per gestire e animare questo spazio culturale è stata appositamente costituita l'Associazione per l'Arte e la Cultura, denominata "Collezione Roberto Casamonti". La direzione è stata affidata a Sonia Zampini, storica dell'arte.

"La nascita dell'Associazione - spiega Roberto Casamonti - sancisce il punto di arrivo di una lunga storia che attraversa e caratterizza la mia famiglia, raccontandosi oggi per mezzo del linguaggio vivo dell'arte. Ho pensato di voler condividere con la città di Firenze, alla quale sono da sempre affettivamente legato, la mia collezione per poter fare in modo che i valori di cui l'arte è portatrice possano essere condizioni non esclusive ma pubblicamente condivise".

Si potrà accedere allo spazio gratuitamente, su prenotazione.

22/02/2018