Enogastronomia/

“Attenti al Gallo”: Wine Game

Il Consorzio Vino Chianti Classico lancia “Stick It & Shoot It” per gli enoappassionati

C’è chi lo ha messo nella targa della propria auto, chi lo espone nelle vetrine dei negozi, e chi, invece, lo usa per personalizzare caschi di motorini e boracce di biciclette, così come zaini in spalla e cappelli, chi lo mostra sul retro di tablet e pc, sulla propria tazza preferita e nel diario, e c’è anche chi, addirittura, se lo porta allo stadio: uomini e donne, giovani e di tutte le età, provenienza e professione, quella per il Gallo Nero, l’inconfondibile marchio del Chianti Classico, è una vera e propria mania che nasce da una passione trasversale per uno dei vini più famosi al mondo e per il suo territorio. E il Consorzio del Chianti Classico ha deciso di mettere alla prova i suoi eno-appassionati: arriva “Stick It & Shoot It”, il wine game dedicato ai wine lovers che dovranno mettersi sulle tracce del Gallo Nero, a caccia dei luoghi più insoliti e curiosi dove compare il marchio in giro per il mondo.

Le segnalazioni? Sulla pagina Facebook del Consorzio del Chianti Classico che vanta già oltre 43.000 “Mi piace” (www.facebook.com/chianticlassico). Aspettando di scoprire le nuove annate 2011, 2010 e la Riserva 2009 del Chianti Classico alla “Chianti Classico Collection”, di scena alla Stazione Leopolda a Firenze (il 20 febbraio, riservata agli operatori, ed il 21 e 22 febbraio per la stampa; www.chianticlassicocollection.it), per coinvolgere i wine lovers il Consorzio del Chianti Classico sceglie il web, strumento di comunicazione ormai irrinunciabile anche per il mondo del vino. E che consente di raggiungere quante più persone possibili, e in particolare i giovani, sempre connessi tra loro, puntando sul rapido ed esponenziale passaparola attraverso soprattutto i social network, di un’idea originale e divertente come può essere un wine game.

E la “caccia” al Gallo – lo storico marchio che contraddistingue tutte le bottiglie di Chianti Classico, e fa da “frame” anche all’esclusiva linea di merchandising di oggetti di ogni tipo firmata dal Consorzio – passa proprio attraverso Facebook, il più popolare dei social network, che ha superato gli 800 milioni di utenti nel mondo, e dove, con oltre 43.000 “Mi piace”, la pagina del Gallo Nero si colloca al vertice di una ideale classifica delle più importanti denominazioni italiane. Come funziona? Giocare è semplicissimo: basta segnalare attraverso un’immagine il luogo curioso dove è stato “avvistato” il Gallo Nero, sulla pagina Facebook del Consorzio, dove è possibile anche richiedere la spedizione di uno sticker, con l’unica regola di rinviarlo dopo averlo posizionato e fotografato.

Topics:

I più popolari su intoscana