Attualità/

Ciclismo: torna con sette prove il circuito “Terre dei Medici”

Si parte con la gran fondo di cicloturismo dedicata ad Alfredo Martini e si prosegue con sei prove che si snodano tra le province di Firenze, Prato e Arezzo

Tutto pronto per la quarta edizione del circuito ciclistico “Terre dei Medici”, che partirà domenica 30 aprile a Calenzano, con la gran fondo di cicloturismo Giglio d’Oro Alfredo Martini. Il circuito è stato presentato ieri in Consiglio regionale, ed è composto da sette prove che si snodano tra le province di Firenze, Prato e Arezzo. La prima sarà dedicata appunto alla memoria di Alfredo Martini, vera e propria leggenda delle due ruote, che da ct azzurro conquistò sei mondiali su strada.

“Martini – ha ricordato il presidente del Consiglio toscano, Eugenio Giani – ha testimoniato con i suoi valori, con il suo modo di comunicare e con il suo modo di essere un ciclismo che va oltre lo sport e diventa fonte di vita. Martini trovava sempre le parole giuste per incitare chi aveva voglia di fare ciclismo, un uomo che anche oltre i 90 anni riusciva ancora ad ispirare una passione vera”. 

“Terre dei Medici” proseguirà poi fino all’autunno con altri sei appuntamenti: l’11 giugno la gran fondo Colli del Chianti Cascine del Riccio, con partenza da Impruneta; il 25 giugno la gran fondo Città di Rufina; il 9 luglio la gran fondo del Casentino, da Poppi; il 3 settembre la gran fondo del gusto da Firenze; il 10 settembre il giro della Toscana dal Galluzzo e l’8 ottobre la gran fondo “Sulle orme di Leonardo”, da Prato. Saranno premiate sia le prime 15 società in base al punteggio che avranno conseguito al termine del circuito che individualmente tutti coloro che avranno effettuato i sette percorsi.

I più popolari su intoscana