Attualità/

Ciclismo: tutto pronto per il Giro del Granducato di Toscana

Nove prove – cinque agonistiche e quattro cicloturistiche – per la manifestazione che torna dal 12 marzo e passerà anche da Volterra, Chianti, Lucchesia e San Miniato

Torna con nove prove, cinque agonistiche e quattro cicloturistiche, il Giro del Granducato di Toscana, la manifestazione sportiva giunta alla diciannovesima edizione cjhe è stata presentata ieri in Consiglio regionale alla presenza, tra gli altri, del presidente dell’Assemblea toscana Eugenio Giani.
Il Giro prenderà il via il 12 marzo con la Granfondo Laghi a Campagnano di Roma, mentre il 26 marzo si terrà l’appuntamento cicloturistico a Volterra e il 9 aprile, a Pomarance (Pisa) per la Greenfondo Paolo Bettini, terza prova del circuito e seconda agonistica, con i ciclisti che potranno ripercorrere le strade attraversate dalla Tirreno-Adriatico.

Il 7 maggio si correrà la Granfondo Vernaccia e Colle Val d’Elsa (Siena), il 2 giugno sarà la volta della Granfondo Chianti classic, il 4 giugno del Granfondo Mario Cipollini a Capannori (Lucca) e il 18 giugno del Granfondo del Capitano (Bagno di Romagna). Appuntamento al Galluzzo (Firenze) per la cicloturistica del 10 settembre e San Miniato (Pisa) per la cicloturistica Granfondo colli del tartufo.

“Occorre che le istituzioni diano spazio a questo tipo di iniziative – ha dichiarato Giani – lo sport, e il ciclismo in particolare, è fattore aggregante per la società e non solo spettacolo e intrattenimento. I giovani si identificano molto di più con i colori sportivi che in altro; l’educazione oggi passa dallo sport e quindi anche da questi eventi come il Giro del Granducato. Non c’è attività nel mondo di oggi che tenga insieme le famiglie e i valori come lo sport: le istituzioni devono rendersene conto”.

Topics:

I più popolari su intoscana