Cultura/

Cinema internazionale: il “Premio Fiesole” ai fratelli Dardenne

Saranno le sorelle Rohrwacher a consegnare il prestigioso riconoscimento ai due registi venerdì 8 luglio

fratelli Dardenne

Un atteso appuntamento per i cinefili – che da oltre quarant’anni si ripete al Teatro Romano di Fiesole – è in programma per il prossimo 8 luglio: il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema, da sempre attribuito ai più importanti protagonisti del cinema internazionale e che ha visto sfilare sulle colline prospicienti Firenze registi del calibro di Robert Altmann, Théo Anghelopoulos, Bernardo Bertolucci, Arthur Penn, Spike Lee, Bertrand Tavernier e Gianni Amelio, solo per citarne alcuni.

I vincitori di quest’anno sono i belgi Jean-Pierre e Luc Dardenne, fratelli nella vita e compagni di lavoro in documentari e film che hanno fatto scuola.

Autori di un cinema duro, iper-reale, che descrive situazioni ai margini senza lasciare spazio a improbabili happy and, e nel quale il Belgio – terra di minatori, immigrazione e grandi disparità sociali – ha giocato un ruolo determinante.
Dopo l’esordio nel documentario i fratelli Dardenne hanno trovato il loro stile nel lungometraggio con La promesse, il successivo Rosetta – vincitore per la migliore attrice al Festival di Canne ’99 – e poi Il Matrimonio di Lorna, fino a Il ragazzo con la bicicletta, acclamato all’ultimo festival di Cannes dove ha vinto il Gran Prix ex aequo e che verrà proiettato la sera dell’8 luglio, insieme al citato Rosetta. Un primo assaggio della vera e propria rassegna che si terrà ad ottobre, accompagnata dalla pubblicazione del consueto saggio critico a cura del sindacato critici.

A consegnare il premio quest’anno, oltre ai rappresentanti degli enti organizzatori – Regione, Comune di Fiesole, sindacato nazionale critici cinematografici e Fondazione Sistema Toscana – ci saranno le sorelle Alba e Alice Rohrwacher, vincitrici, a loro volta, di due Nastri d’Argento a Taormina come miglior attrice la prima – per La Solitudine dei numeri primi – e come miglior regista la seconda, per Il Corpo Celeste.

Novità del Premio Fiesole 2011 l’incontro con i premiati, aperto al pubblico, alla terrazza-bar del Teatro Romano prima della premiazione, un’occasione per conoscere da vicino due maestri del cinema che in Francia, dopo il successo de Le Gamin au vélo (questo il titolo originale de Il ragazzo con la bicicletta), sono già stati soprannominati “les frères”.

Topics:

I più popolari su intoscana