Cliohres, la rete degli atenei approda a Bruxelles

Conferenza finale venerdì e sabato prossimi al Palazzo Reale per il più importante progetto europeo nel settore delle scienze umane e sociali, coordinato dall’Università di Pisa

Sarà l’Accademia Reale del Belgio per la Scienza e le Arti di Bruxelles, situata accanto al Palazzo Reale, la prestigiosa sede in cui venerdì 19 e sabato 20 marzo si svolgerà la conferenza finale della rete d’eccellenza “CLIOHRES”, il più importante progetto europeo nel settore delle scienze umane e sociali che è stato coordinato dall’Università di Pisa e, in particolare, dalla professoressa Ann Katherine Isaacs.

E molto importanti sono anche i numeri che il network internazionale di ricerca vanta in cinque anni di attività, tra il 2005 e il 2010: 45 università partecipanti, in rappresentanza di 31 nazioni dell’Unione Europea, ma anche dell’European Free Trade Association (Islanda, Norvegia), della Svizzera, della Serbia, della Russia e del Sudafrica; 180 ricercatori coinvolti; un budget complessivo di 4 milioni e mezzo di euro, finanziato nell’ambito del VI Programma Quadro dell’Unione Europea; 50 volumi e oltre 500 tra saggi e materiali di ricerca prodotti, tutti liberamente accessibili e scaricabili dal sito www.cliohres.net.

La rete “CLIOHRES”, sintesi di “Creating Links and Innovative Overviews for a New History Research Agenda for the Citizens of a Growing Europe”, è partita dalla considerazione che la storia è uno dei principali fattori che contribuiscono a definire l’immagine di una comunità e le modalità attraverso cui essa si rapporta con “gli altri”. Su queste basi, il Network ha suddiviso i suoi lavori in sei gruppi tematici di ricerca, che si sono occupati rispettivamente di Stati, legislazioni e istituzioni; di Potere e cultura, compresi gli aspetti legati al linguaggio, alle arti e all’architettura; di Paradigmi religiosi e filosofici; di Lavoro, società e prospettive di genere; di Frontiere e identità; di Europa rispetto al mondo. Sono state inoltre sviluppate tematiche trasversali che hanno affrontato, approfondito e discusso alcuni dei concetti fondamentali che oggi si pongono di fronte “al cittadino di un’Europa che cresce”: la cittadinanza, l’identità, la discriminazione, la tolleranza, la migrazione, il genere.

Il Network realizzato da “CLIOHRES” sarà continuato da vari progetti:
per quanto riguarda l'utilizzazione dei risultati di ricerca nella didattica, è già attiva la Rete Accademica Erasmus “CLIOHWORLD”, sito: www.cliohworld.net, coordinata sempre dall'Università di Pisa e dalla professoressa Isaacs; per quanto riguarda l'organizzazione degli studi dottorali, esiste la rete “Marie Curie” intitolata "ENGLOBE", coordinata dall'Università di Potsdam e rivolta ai dottorandi di tutta Europa.

17/03/2010