Musica/

Concerti a Careggi in Musica Attesa per Pierino e il Lupo

E’ partita la stagione di A.Gi.Mus con i suoi cinquecento concerti di musica da camera in ospedale. Fino a dicembre

Si è inaugurata ieri la diciassettesima stagione di “Careggi in Musica”, che festeggia nel 2015 i suoi cinquecento concerti. La manifestazione è organizzata da A.Gi.Mus. Firenze in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi e dal 1999 porta la musica all’ospedale fiorentino.

Sul modello di “Careggi in Musica” è nata una rete di concerti nelle realtà ospedaliere in Toscana che coinvolge oggi Arezzo, Livorno e Cecina, a dimostrazione che migliorare la qualità della vita negli ospedali è davvero possibile.

Fino a dicembre sono 24 i concerti in cartellone, con i riflettori puntati sul 22 febbraio 2015, data in cui la manifestazione festeggerà i suoi cinquecento concerti. Per l’occasione verrà rappresentato Pierino e il Lupo di S.Prokofiev, interpretato dall’Orchestra AgimusArte e da Riccardo Massai alla voce recitante, a cui si aggiungeranno ospiti e musicisti che hanno suonato a “Careggi in Musica” nelle passate edizioni che regaleranno una lunga serie di sorprese musicali.

A prevalere in stagione, come di consueto, sarà la musica da camera. Ci saranno formazioni come il Quartetto Aphrodite, che in occasione della Festa della Donna (8 marzo) presenterà un programma dedicato ad autrici donne di inizio Novecento, o il quartetto composto da Alina Company al violino, Stefano Zanobini alla viola, Luca Provenzani al violoncello e Fabiana Barbini al pianoforte che esguiranno musiche di Schumann e Brahms (15 marzo).

In collaborazione con Il Popolo del Blues, l’8 febbario arriverà per la prima volta in Italia il giovane chitarrista inglese Remi Harris, promessa della chitarra swing e manouche, che si esibirà in duo di chitarre insieme a Caley Groves.

Completano la programmazione spettacoli come Enoch Arden, bellissimo melologo di R. Strauss interpretato dall’attore Riccardo Massai (19 aprile) , il concerto “Un violino dalla spagna” con la partecipazione del violinista spagnolo Joaquin Palomares (7 giugno), il duo mezzosoprano e pianoforte formato da Ida Maria Turri e Stefano Romani (“Music Be The Food of Love”, 12 aprile), i recital di pianoforte di Letizia Michielion e Andrea Turini, i concerti dei vincitori del Premio Crescendo, l’orchestra di bambini dell’Istituto Suzuki di Firenze e ancora le formazioni in duo di Sergio Messina (violino) e Brunella Perri (pianoforte) e del giovane e talentuoso violinista Davide Alogna con Adolfo Alejo alla viola.

Vedi mappa
I più popolari su intoscana