Musica/

Da Kenny Garrett a Paolo Fresu torna il Valdarno Jazz Festival

Dal primo al 21 luglio nei comuni del Valdarno, tra Firenze ed Arezzo, sette appuntamenti con il grande jazz

Torna nei comuni tra Firenze e Arezzo il Valdarno Jazz Summer Festival, diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool. Il festival propone per la 26a edizione sette appuntamenti tra Terranuova Bracciolini, San Giovanni Valdarno e Montevarchi.

Ad aprire il festival il 1 luglio all’anfiteatro La Ginestra di Montevarchi sarà l’omaggio del sestetto di Daniele Malvisi a Miles Davis e ai suoi tanti modi di comporre, uno sguardo a 360° sulla sua opera in una genuina dichiarazione d’amore verso l’uomo e la sua eredità, da Nefertiti a Seven Steps to Heaven, a Kind of Blue, fino ai meno noti Amandla, Tutu, in un interplay contagioso (ingresso libero).

Il 6 luglio, a Terranuova Bracciolini, in piazza Liberazione, in esclusiva toscana, ecco il quintetto di un grande big, il sassofonista Kenny Garrett, celebre per la sua partecipazione alla Duke Ellington Orchestra e per collaborazioni quali quelle storiche con Freddie Hubbard, Woody Shaw, Art Blakey & The Jazz Messengers e Miles Davis (ingresso 16-18 euro).

Terzo appuntamento con il trio di Max Ionata, che sarà al VJ con Gegè Telesforo, cantante e compositore che ha attraversato 30 anni di storia della radio e TV. Oltre al sax di Ionata, completano l’ensemble Amedeo Ariano alla batteria e Alberto Gurrisi all’organo hammond (9 luglio, Montevarchi, anfiteatro la Ginestra, ingresso 15 euro, evento in esclusiva toscana).

L’11 luglio segue un gradito ritorno al Valdarno Jazz, quello con la Paolo Fresu Brass Bang! in piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno in cui il celebre trombettista incontrerà il sound di Steven Bernstein alla tromba, Gianluca Petrella al trombone, e Marcus Rojas alla tuba (ingresso 16-18 euro).

Completano il programma tre concerti gratuiti. Enrico Merlin sarà al festival con UN-Covered Music Project (16 luglio, Terranuova Bracciolini, piazza Liberazione), Stefano Cantini al sax e Antonello Salis alla fisarmonica e al piano saranno invece gli interpreti del concerto del 18 luglio a Terranuova Bracciolini (Fattoria di Montelungo). Chiusura, il 21 luglio, con Puglia Jazz Factory (Terranova Bracciolini, piazza Liberazione), ensemble composto da Gaetano Partipilo e Raffaele Casarano al sax alto e soprano, Mirko Signorile al pianoforte, Marco Bardoscia al contrabbasso e Fabio Accardi alla batteria.

Le prevendite dei concerti sono aperte sul sito www.eventimusicpool.it, su circuito boxoffice, su www.boxol.it e su ticketone.it.
Inizio dei concerti: ore 21.30.

Per ulteriori informazioni:
valdarnojazzfestival.wordpress.com

I più popolari su intoscana